22.2 C
Milano
sabato 28 Maggio 2022

Unidata, primo storico dividendo dal 1985

Londra – “Il 2021 è stato sicuramente un anno molto importante e abbiamo avuto numeri in forte crescita. Siamo cresciuti per le revenues del 58%, per l’EBITDA del 63% e per l’utile netto del 121%, quindi è stato veramente un anno importante. Il primo dividendo è un momento molto storico per Unidata, perché è la prima volta dal 1985 che viene distribuito un dividendo. Un dividendo piccolo per cominciare a dare un segnale al mercato, ma che speriamo di poter continuare a mantenere. Lo ha detto a Teleborsa Roberto Giacometti, Chief Financial Officer ed Investor Relator Officer di Unidata, a margine dell’Investor Conference “Mid & Small in London 2022”, organizzata da Virgilio IR e Mediobanca.

Per il 2022, “prevediamo di continuare la crescita, lo abbiamo già scritto nel piano industriale e non posso che confermare le previsioni che abbiamo reso pubbliche a marzo”, ha aggiunto il manager dell’operatore di telecomunicazioni, Cloud e servizi IoT (quotato su Euronext Growth Milan). “Sulla posizione finanziaria netta c’è stata una decrescita di circa 5 milioni, perché siamo passati da 3,4 milioni positivi a fine 2020 a 2,2 milioni negativi nel 2021 – ha spiegato Giacometti – Però dobbiamo anche dire che ci sono stati oltre 13 milioni di capitale circolante che abbiamo potuto utilizzare per sostenere 14 milioni di investimenti, per cui una posizione finanziaria netta molto importante. Quelli che abbiamo sostenuto per Unifiber in questo momento non sono investimenti, ma sono anticipazioni per cominciare a costruire la rete di Unifiber. Anticipazioni che poi andremo a recuperare, o meglio abbiamo già recuperato nei primi mesi del 2022, però ritengo sia una posizione finanziaria decisamente interessante tenuto conto dei 14 milioni di investimento fatti”.

Nel 2021 il settore dei Clienti Consumer ha registrato un incremento del 36% per quanto riguarda la clientela, risultando quello in maggiore crescita. “Nel settore consumer siamo cresciuti e continueremo a crescere perché abbiamo differenziato la modalità di acquisizione dei clienti consumer, passando alla modalità quasi esclusivamente digitale – ha spiegato il CFO & IRO di Unidata – Dobbiamo continuare a crescere e irrobustire il rapporto con i clienti business e pubblica amministrazione, perché sono i clienti su cui possiamo esprimere al meglio il valore di Unidata, inteso come valore tecnico ma anche capacità di seguire i clienti. Sono i due settori storici su cui Unidata è nata ed è cresciuta”.

Latest News