31.8 C
Milano
lunedì 8 Agosto 2022

Twitter, più utenti meno organico: il piano Musk

New York – Elon Musk ha affermato di voler aumentare il numero di utenti di Twitter ad almeno un miliardo di persone, con la pubblicità che rimarrebbe parte importante per business model del social network, che eventuali licenziamenti sarebbero considerati in base alle prestazioni dei dipendenti e che il lavoro a distanza si addice a chi svolge in maniera eccezionale i propri compiti. È quanto emerso dal primo incontro tra l’imprenditore statunitense con i dipendenti di Twitter, secondo quanto riportano diversi media americani che sono venuti in possesso dell’audio dell’incontro.

Il fondatore di Tesla, che ha fatto un offerta da 44 miliardi di dollari per acquisire e delistare Twitter, ha detto che i licenziamenti su dipenderanno dalla sua situazione finanziaria. “Dipende. L’azienda ha bisogno di rimettersi in salute – ha detto – In questo momento i costi superano le entrate”, e quindi è necessario razionalizzare l’organico, altrimenti Twitter non sarà in grado di crescere. “Chiunque contribuisca significatamene non ha nulla di cui preoccuparsi”, ha aggiunto. Uno degli argomenti su cui Musk ha ricevuto domande è il lavoro da remoto. “Tesla produce automobili e non puoi fare automobili a distanza”, ha detto l’imprenditore, che non ha spiegato in dettaglio come sarebbe la sua politica sul lavoro da remoto per i dipendenti di Twitter. In ogni caso, il suo “pregiudizio è fortemente verso il lavoro di persona”, ha sottolineato.

Musk, che ha detto di non avere interesse a essere CEO di Twitter, ha detto che il successo del social network passa da un aumento significativo degli utenti attivi, che potenzialmente devono superare il miliardo. Secondo l’ultima trimestrale, Twitter ha circa 229 milioni di utenti. Il multimiliardario ha proposto anche opzioni come un modello di abbonamento o di pagamento da parte degli utenti per verificare i propri account. Con riguardo alle proprie visioni politiche, Musk ha detto di essere a favore della “politica moderata” ed è “abbastanza vicino al centro”. L’uomo più ricco del mondo ha anche affermato che consentirebbe una vasta gamma di opinioni sulla piattaforma, comprese opinioni estreme che rientrano nei parametri della legge.

Latest News