Skip to content

MISSION         REDAZIONE       CONTATTI

Aprile 20, 2024 2:01 pm
Facebook
Twitter
LinkedIn
Snam -leader nel settore energetico- ha comunicato i risultati finanziari per il 2023, evidenziando un utile netto adjusted di 1,168 miliardi di euro. Tale risultato rappresenta un aumento dello 0,4% rispetto all’anno precedente, superando le aspettative e confermando la solidità aziendale.
I ricavi totali per l’anno si sono attestati a 3.875 milioni di euro, con una significativa crescita del 16,8%. L’ebitda adjusted è pari a 2417 milioni di euro (+8%) mentre complessivamente gli investimenti hanno raggiunto i 2194 milioni, con un incremento del 13,9% rispetto al 2022. Di questi, 1774 milioni di euro sono stati destinati agli investimenti tecnici, con un +31,3% rispetto all’esercizio precedente.
Un elemento rilevante è che il 61% degli investimenti totali è allineato agli obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals) e il 29% alla Tassonomia Europea, a riprova dell’impegno verso la sostenibilità ambientale e sociale.
Tra gli investimenti più significativi, l’acquisto per 331 milioni di euro di FSRU BW Singapore e l’acquisizione del 49,9% di SeaCorridor, per un importo di 410 milioni.
Nonostante un incremento dell’indebitamento finanziario netto, che si attesta a 15270 milioni di euro (a fronte di 11923 milioni al 31 dicembre 2022), l’azienda ha confermato la distribuzione di una cedola di 0,2820 euro per azione, in aumento del 2,5% rispetto all’anno precedente ed in linea con la politica dividendi prevista dal Piano strategico 2022-2026.
Questi risultati riflettono il costante impegno di Snam nell’assicurare una crescita sostenibile e un valore aggiunto per gli azionisti, oltre a confermare il ruolo di leadership nel settore energetico.
NF
Torna su