20.7 C
Milano
mercoledì 4 Agosto 2021

IG Italia con Teach for Italy per sostenere la scuola pubblica italiana

I più letti

La società di trading ha deciso di di sostenere l’attività dell’Ong Teach foto
Italy, ad oggi operativa in 13 scuole pubbliche

L’accordo, articolato su un orizzonte temporale di tre anni, prevede il sostegno finanziario
a Teach For Italy l‘organizzazione “no-profit” che seleziona e forma neo laureati e giovani
professionisti, i cosidetti “fellows”, e ne cura l’inserimento in una serie di percorsi
professionali legati all’insegnamento, all’amministrazione, alla dirigenza scolastica e alla
ricerca, contribuendo così a migliorare il livello qualitativo del sistema educativo italiano.
IG Italia, con una donazione di 75mila sterline, sostiene in particolare lo sviluppo
dell’organizzazione che ad oggi è operativa in 13 scuole pubbliche attive sul territorio
italiano. Per il prossimo biennio, l’Ong punta a selezionare e inserire circa 50 professionisti
(15 fellows sono già stati introdotti malgrado la difficile situazione legata alla pandemia),
incrementando il numero di istituti beneficiari del programma.
L’obiettivo di Teach for Italy è migliorare la qualità dell’istruzione italiana ed espandere le
opportunità degli studenti delle scuole più disagiate della penisola. 
Secondo un recente studio dell’Inapp, l’Istituto nazionale per l’analisi delle politiche
pubbliche, infatti in Italia, appena il 12% dei giovani ha probabilità di arrivare alla laurea se
i genitori posseggono la licenza media. Percentuale che scende al 6% se i genitori non
hanno alcun titolo di studio. Se invece nella famiglia d’origine si è arrivati almeno al
diploma, il 48% dei figli, quasi uno su due, può arrivare alla laurea.
“Siamo particolarmente orgogliosi di essere partner di Teach for Italy”, commenta Fabio De
Cillis (in foto), head of Italy di IG. “Crediamo nell’inclusione sociale e siamo
particolarmente sensibili al tema della formazione dei giovani come ascensore sociale. Per
cultura condividiamo le missioni ambiziose come quella di Teach for Italy. Per noi è un
privilegio fare concretamente parte di questo cambiamento positivo”.
“Teach For Italy è nata per creare una rete trasversale di attori dedicati a migliorare la
scuola pubblica, partendo dai contesti più svantaggiati, aggiunge Andrea Pastorelli, ceo di
Teach for Italy. “Non potremo farlo senza il supporto attivo del settore privato, e siamo grati
ad IG per aver creduto nella nostra missione, sostenendoci a portare il modello di Teach
For All anche in Italia”.

spot_img

Latest News