1 C
Milano
martedì, Dicembre 7, 2021

Germania, nel terzo trimestre Pil rivisto al ribasso. Migliora l’occupazione

Rivisto leggermente al ribasso il PIL tedesco del terzo trimestre a livello congiunturale. Secondo i dati diffusi oggi dall’Ufficio statistico federale tedesco (Destatis), il prodotto interno lordo è salito, rispetto al trimestre precedente, dell’1,7% anziche’ dell’1,8% come annunciato in precedenza. Su anno, cioe’ rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente, il pil è salito del 2,5%.

Dopo che la domanda interna ha registrato una forte crescita in quasi tutte le aree nel secondo trimestre del 2021, ciò si è verificato solo per i consumi privati ​​nel terzo trimestre del 2021, aumentati significativamente del 6,2% rispetto al trimestre precedente. Nel terzo trimestre del 2021 è stato investito meno rispetto al secondo trimestre: gli investimenti in attrezzature – principalmente macchine, dispositivi e veicoli – sono diminuiti del 3,7% dopo l’adeguamento per gli effetti di prezzo, stagionalità e calendario e gli investimenti in costruzioni del 2,3%%.

Anche il commercio estero è diminuito: nel 3° trimestre 2021, al netto di prezzi, stagionalità ed effetti di calendario, è stato esportato l’1,0% in meno di beni e servizi rispetto al 2° trimestre 2021. Le importazioni sono diminuite complessivamente dello 0,6%.

In un confronto anno su anno, la domanda interna è tornata a crescere nel terzo trimestre del 2021, anche se i forti aumenti dei prezzi, in parte dovuti all’aliquota IVA temporaneamente ridotta nella seconda metà del 2020, hanno attenuato gli effetti di recupero: i consumatori privati la spesa è stata rettificata in base al prezzo dell’1,6%, la spesa dei consumatori pubblici del 2,2% in più rispetto a un anno fa. Le persone hanno nuovamente speso molto di più per i viaggi, in particolare. Anche gli investimenti in costruzioni hanno registrato un incremento del 2,0%, con investimenti significativamente maggiori in particolare per gli edifici residenziali. Per contro, gli investimenti in attrezzature sono diminuiti dell’1,9%. 

Nel terzo trimestre del 2021 la produzione economica è stata raggiunta da circa 45,1 milioni di occupati che lavorano in Germania. Il numero di persone occupate è aumentato di 267.000 o 0,6% rispetto al terzo trimestre del 2020. Sebbene sia ancora al di sotto del livello pre-crisi, c’è una chiara tendenza all’aumento dell’occupazione.

Latest News

Web TV