22.6 C
Milano
venerdì 7 Ottobre 2022

Gas: al via il taglio Ue con effetto retroattivo, per l’Italia deroga all’8%

Milano – Dopo l’intesa politica raggiunta dal Consiglio Affari Energia lo scorso 26 luglio, oggi entra in vigore domani il regolamento dell’Unione europea per la riduzione dei consumi di gas, per contrastare il taglio delle forniture russe in attesa di nuovi canali di approvvigionamento energetico. La finalizzazione dell’accordo, con il voto contrario di Ungheria e Polonia ma con il quorum della maggioranza qualificata ampiamente raggiunto, è avvenuta venerdì scorso.

Ieri il regolamento, vincolante per tutti, è stato pubblicato in Gazzetta europea e da oggi è dunque ufficialmente vigente. Il provvedimento, che ha valenza retroattiva, si riferisce al periodo 1 agosto 2022 – 31 marzo 2023. In tale periodo gli Stati membri sono chiamati ad una riduzione volontaria del 15% dei consumi di gas. Tale riduzione diventa obbligatoria nel caso in cui il Consiglio Ue decreti l’allerta energetica. Il 15% è il tetto massimo della riduzione richiesta ma almeno una decina di Paesi, inclusa l’Italia, potranno sfruttare una serie di deroghe che, mediamente, fanno scendere il taglio obbligatorio di otto punti percentuali.

Latest News