30.9 C
Milano
lunedì 8 Agosto 2022

Energia, linea dura sui rubli: Bruxelles verso il Recovery-bis?

Bruxelles – “Ho l’impressione che gli Stati membri siano aperti a una discussione simile, visto il successo dopo il Covid di un approccio comune dell’Ue, e non escludo che potremmo ripetere questa esperienza”. Lo ha detto Frans Timmermans, vicepresidente esecutivo della Commissione europea e commissario al Green deal europeo, rispondendo a Radio 24 alla domanda se ci potrà essere sull’energia un nuovo Recovery Plan europeo simile quindi al Next Generation EU varato durante la pandemia.

Per quanto riguarda invece il pagamento del gas in rubli voluto dalla Russia, Timmermans ha spiegato che un’ipotesi simile comporterebbe la violazione delle sanzioni: “lo abbiamo chiarito negli ultimi giorni – ha aggiunto -. E abbiamo fornito una spiegazione su come potrebbero agire aziende e Stati membri. Aprire conti bancari in euro non è una violazione, ma può essere usato per aggirare le sanzioni. Dobbiamo assicurarci che le sanzioni non siano aggirate e abbiamo dato delle istruzioni a Stati e aziende. Spero che le aziende potranno lavorare senza problemi”.

Latest News