15.3 C
Milano
venerdì 7 Ottobre 2022

Enel, ok sustainability-linked bond da 1 mld. Fs, nuovo green bond a 4 anni

Milano – Ferrovie dello Stato Italiane, che ha un rating BBB/stabile con S&P e BBB/stabile con Fitch, ha dato mandato ad un pool di banche – Banca Akros, Barclays, BNP Paribas, Credit Agricole CIB, Goldman Sachs International, HSBC, IMI-Intesa Sanpaolo, Morgan Stanley e UniCredit – in qualità di bookrunner congiunti, per il collocamento di un’emissione green in euro a 4 anni Senior unsecured. Il prestito, emesso nell’ambito del programma EMTN dell’emittente, sarà quotato su Euronext Dublino e soggetto alle consuete condizioni di mercato. L’utilizzo del ricavato per finanziare l’acquisto di nuovi treni elettrici per servizi nazionali e internazionali, nonché lavori sull’infrastruttura ferroviaria dell’Alta Velocità.

Sempre oggi, ancora in tema di finanza e bond, Enel Finance International – società finanziaria di diritto olandese controllata da Enel – ha lanciato sul mercato Eurobond un Sustainability-Linked Bond del valore di 1 miliardo di euro riservato ad investitori istituzionali. La nuova emissione è legata al raggiungimento dell’obiettivo di sostenibilità di Enel relativo alla riduzione di emissioni dirette di gas serra (Scope 1), contribuendo all’obiettivo di sviluppo sostenibile (SDG) 13 (Lotta contro il cambiamento climatico) delle Nazioni Unite e in conformità con il Sustainability-Linked Financing Framework del Gruppo.

“Abbiamo lanciato un’ulteriore emissione obbligazionaria di grande successo, che dimostra ancora una volta come i modelli di business veramente sostenibili siano ricercati dal mercato, anche in tempi complessi come quelli che stiamo attualmente vivendo – commenta Alberto De Paoli, CFO di Enel -. Questa emissione, oltre ad aiutarci nel raggiungimento degli obiettivi di finanza sostenibile di Enel, supporta la realizzazione della nostra strategia, che rafforzerà l’approvvigionamento energetico a zero emissioni nei Paesi in cui operiamo”. L’emissione, garantita da Enel, ha ricevuto richieste in esubero per circa 2,4 volte, totalizzando ordini complessivi per un importo pari a circa 2,4 miliardi di euro e una partecipazione significativa di Investitori Socialmente Responsabili (SRI), consentendo al Gruppo di continuare a diversificare la propria base di investitori.

Latest News