15.3 C
Milano
venerdì 7 Ottobre 2022

Enel, effetto positivo su indebitamento da cessione controllata Celg-D

Milano – La vendita di Celg-D, società locale di distribuzione di energia elettrica, a Equatorial Energia, società elettrica brasiliana, genererà per Enel un effetto positivo sull’indebitamento netto consolidato del gruppo di circa 1,4 miliardi di euro. La società ceduta è attiva nello Stato di Goiás, con un’area in concessione di 337mila km2, e 3,3 milioni di clienti in 237 comuni. Il deal

La cessione è coerente con l’attuale strategia del gruppo Enel in Brasile che mira a concentrare il business della distribuzione su reti ubicate in aree urbane e a cogliere appieno le opportunità derivanti dalla presenza integrata del gruppo nel contesto della transizione energetica, facendo leva sulla significativa trasformazione attesa nei prossimi anni nei segmenti della generazione distribuita e delle reti intelligenti, spiega una nota della multinazionale italiana.

L’accordo prevede che per la cessione dell’intera partecipazione detenuta da Enel Brasil in Celg-D, Enel Brasil riceverà un corrispettivo complessivo di circa 7,3 miliardi di real brasiliani (pari a circa 1,4 miliardi di dollari), soggetto ad un meccanismo di aggiustamento fino al closing. Relativamente al corrispettivo totale: Equatorial pagherà al closing, previsto entro fine anno, circa 1,6 miliardi di real brasiliani (pari a oltre 300 milioni di dollari) per la parte di equity; e Celg-D rimborserà, entro 12 mesi dal closing, i finanziamenti infragruppo per un ammontare pari a circa 5,7 miliardi di real brasiliani (equivalenti a circa 1,1 miliardi di dollari).

Latest News