8.8 C
Milano
sabato 26 Novembre 2022

Edilizia, concessioni al top da 10 anni nel residenziale

Roma – Nel secondo trimestre 2022 il comparto residenziale presenta una crescita congiunturale dell’1,8% per il numero di abitazioni e dell’1,2% per la superficie utile abitabile. Lo rileva l’Istat spiegando che la superficie dei fabbricati non residenziali è in calo rispetto al trimestre precedente (-2,2%). Per il comparto residenziale si registra il livello top dal 2012. Nel secondo trimestre 2022 la stima del numero di abitazioni dei nuovi fabbricati residenziali, al netto della stagionalità, si colloca poco al di sotto della soglia delle 16,7 mila unità, la superficie utile abitabile si attesta intorno agli 1,44 milioni di metri quadrati, mentre quella non residenziale supera i 2,66 milioni di metri quadrati.

In termini tendenziali, nel secondo trimestre del 2022 si registra un marcato aumento del settore residenziale: +13,7% per il numero di abitazioni e +14,1% per la superficie utile abitabile. L’edilizia non residenziale, nel secondo trimestre dell’anno, cresce del 12,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Dopo quattro trimestri di crescita congiunturale continua dei permessi di costruire del comparto residenziale, nel secondo trimestre 2022, il numero di abitazioni e la superficie utile, al netto della stagionalità, raggiungono il livello massimo dalla fine del 2012. Nel trimestre in esame, la superficie non residenziale registra una lieve diminuzione congiunturale. In termini tendenziali si rafforza l’incremento per tutti i settori dell’attività edilizia.

Latest News