11.5 C
Milano
lunedì, Ottobre 25, 2021

Dollaro in lieve calo dopo il rimbalzo su Minute Fed, Bitcoin ancora volatile

L’indice del biglietto verde perde lo 0,2% contro un paniere di sei valute

Diversi esponenti della banca centrale Usa hanno detto che una discussione sulla
riduzione del ritmo di acquisti sarebbe appropriata “a un certo punto” se la ripresa
economica continuerà ad acquisire forza.
I guadagni realizzati nella notte dal dollaro hanno tuttavia perso slancio con l’avvio delle
contrattazioni sulla piazza londinese. L’indice del biglietto verde perde lo 0,2% contro un
paniere di sei valute.
“Se i prossimi dati sul lavoro in agenda il 3 giugno saranno forti, i mercati inizieranno ad
aspettarsi che la Fed faccia un riferimento specifico al tapering nel prossimo meeting di
giugno”, commenta Takafumi Yamawaki di JPMorgan.
Per gli strategist di Commerzbank “le minute Fed potrebbero mettere fine alla recente
debolezza del dollaro per ora, ma è ancora troppo presto per un cambio di trend”.
A beneficiare della debolezza del biglietto verde è soprattutto il dollaro australiano, spinto
anche da robusti dati sul lavoro ad aprile.
L’euro guadagna lo 0,23% contro il biglietto verde a 1,2200.
Volatilità tra le criptovalute dopo il forte calo di ieri sul divieto di fornitura di servizi legati
alle valute digitali imposto dalla Cina a società finanziarie e di pagamento.
Il bitcoin scambia a 39,950 dollari dopo essere sceso ieri fino a 30,066, un livello che
rappresenta una flessione del 54% rispetto al massimo record toccato poco più di un mese
fa.

Latest News

Web TV