16.9 C
Milano
sabato 1 Ottobre 2022

Disney sorpassa Netflix per abbonati, ma lo streaming è sempre in perdita

Milano – The Walt Disney Company, multinazionale statunitense attiva nei parchi tematici, nell’intrattenimento e nello streaming, ha chiuso il terzo trimestre dell’anno fiscale con entrate complessive in aumento del 26% rispetto all’anno precedente, a 21,5 miliardi di dollari. Gli analisti di aspettavano 20,96 miliardi di dollari. Nel trimestre terminato il 2 luglio, Disney ha registrato un utile per azione rettificato di 1,09 dollari, in aumento del 36% rispetto all’anno precedente e superiore ai 96 centesimi attesi dal mercato. L’utile operativo è più che raddoppiato nella divisione parchi, esperienze e prodotti a 2,3 miliardi di dollari. Le perdite dello streaming hanno pesato sulla divisione media e intrattenimento, il cui profitto operativo è diminuito del 32% a quasi 1,4 miliardi di dollari. L’utile netto da operazioni continue del gruppo è salito del 53% a 1,4 miliardi di dollari.

Il gigante dell’intrattenimento ha affermato che gli abbonamenti a Disney+ sono saliti a 152,1 milioni durante il trimestre. Insieme ai 46,2 milioni di abbonati di Hulu e ai 22,8 milioni di ESPN+, il totale si attesta a 221,1 milioni, un dato superiore ai 220,7 milioni di abbonati di Netflix, che fino ad ora era stato il leader del settore. La Disney ora prevede tra 215 milioni e 245 milioni di clienti Disney+ in totale entro la fine di settembre 2024, in calo dai 230-260 milioni previsti in precedenza, a causa delle aspettative ridotte per l’India, dove la società sta perdendo i diritti di streaming per le partite di cricket della Premier League indiana.

Per la prima volta, Disney ha comunicato stime per i clienti Disney+ Hotstar in India rispetto al resto di Disney+. La CFO Christine McCarthy ha affermato che la società prevede di raggiungere fino a 80 milioni di clienti Disney+ Hotstar entro settembre 2024 e tra 135 milioni e 165 milioni di altri. Confermato l’obiettivo di realizzare un profitto nell’unità streaming nell’anno fiscale 2024. Nell’ultimo trimestre, la divisione ha perso 1,1 miliardi di dollari. Disney+ ha anche annunciato che l’8 dicembre introdurrà la sua tanto attesa offerta di abbonamento supportata dalla pubblicità negli Stati Uniti, offrendo ai consumatori una scelta più ampia. Con il lancio, una nuova e completa lista di piani di abbonamento sarà resa disponibile su Disney+, Hulu, ESPN+ e Disney Bundle, offrendo agli spettatori la massima flessibilità nella scelta di un’opzione adatta alle loro esigenze.

Latest News