28.1 C
Milano
sabato 31 Luglio 2021

CrowdFundMe, oltre 14 milioni di raccolta nei primi sei mesi

I più letti

Netta crescita del business di CrowdFundMe Spa nei primi sei mesi del 2021.

La società, unica piattaforma di Crowdinvesting (Equity Crowdfunding, Real Estate Crowdfunding e Private Debt) quotata a Piazza Affari, ha infatti visto un incremento esponenziale dei principali KPI (Key Performance Indicator) operativi, ovvero l’ammontare di capitali raccolti (+14,35 milioni di euro), la raccolta media (600.000 euro), il numero di investimenti (3.100) e l’investimento medio (5.000 euro). Tutti i risultati, inoltre, sono affiancati da una significativa ottimizzazione dei costi sostenuti da CrowdFundMe.

Il principale indicatore per l’attività di CrowdFundMe è la raccolta complessiva, che nel primo semestre 2021 è cresciuta a oltre 14 milioni di euro, superando del 118% lo stesso periodo dello scorso anno (6,4 milioni) e avvicinandosi al risultato di tutto il 2020 (17,4 milioni). Inoltre, se confrontato su più anni, appare evidente la continua crescita del business (come da grafico seguente): la raccolta complessiva nel 2016 era pari a 500.000 euro, 3,2 milioni nel 2017, 8,5 milioni nel 2018 e 10 milioni nel 2019. L’incremento della raccolta media è strettamente legato alla capacità di CrowdFundMe di attirare e concludere con successo collocamenti di varia natura (Equity Crowdfunding, Real Estate, minibond) e per diverse tipologie di società: startup, PMI e holding di Venture Capital. Tale dinamica è la conferma della validità della strategia del portale, che mira a offrire agli investitori un’ampia varietà di prodotti finanziari, al fine di costruire un portafoglio diversificato basato sull’economia reale. 

CrowdFundMe ha inoltre registrato un incremento dell’investimento medio (5.000 euro 1H 2021 vs. circa 3.000 FY 2020) e della raccolta media, che nel primo semestre 2021 si è attestata a oltre 600.000 euro contro i 450.000 registrati in tutto il 2020. In questo caso, l’aumento denota non solo una crescita quantitativa ma anche qualitativa, poiché il portale ha concluso con successo anche operazioni con obiettivi particolarmente elevati.

Grafico sulla variazione della raccolta media

“Avvicinarsi a quota 15 milioni di euro di raccolta in sei mesi, eguagliando in pratica il risultato di tutto lo scorso anno, è un risultato fondamentale che denota la netta crescita della società – dichiara Tommaso Baldissera Pacchetti, amministratore delegato di CrowdFundMe – Il portale continua la sua evoluzione e la finanza cosiddetta alternativa sta diventando sempre più un punto di riferimento per gli investitori. In tale contesto, CrowdFundMe è leader nella selezione dei migliori prodotti finanziari, per offrire ai clienti ulteriori opportunità remunerative per diversificare il proprio portafoglio, sia con strumenti di Equity che obbligazionari. Adesso puntiamo a consolidare le nuove linee di business, ovvero minibond e operazioni immobiliari.” 

Nei primi sei mesi del 2021, CrowdFundMe ha concluso anche la più grande raccolta di sempre dall’inizio dell’attività, quella di Global Tech Ventures, holding di Venture Capital che co-investe insieme ai principali fondi europei e statunitensi – come Target Global, G Squared e Sequoia – in aziende tech e digital internazionali. La raccolta di Equity Crowdfunding si è infatti conclusa a oltre 3,7 milioni di euro (tra cui un maxi-investimento da 1,5 milioni, la più grande sottoscrizione unica mai registrata dal portale) grazie a 130 soci.

CrowdFundMe adotta una rigorosa strategia di selezione delle emittenti, non solo con l’obiettivo di concludere al meglio le operazioni di Crowdinvesting, ma anche nell’ottica di crescita nel medio-lungo periodo, affinché le società possano creare valore per gli investitori. A riprova della validità di tale impostazione c’è un elemento significativo: CrowdFundMe è il portale leader in Italia per numero di Exit. Quattro emittenti sono infatti sbarcate in Borsa: CleanBnB (affitti brevi), TrenDevice (e-commerce di device rigenerati) e la stessa CrowdFundMe si sono quotate a Piazza Affari, mentre i-RFK è approdata su Euronext Paris. Inoltre, altre due società hanno annunciato di aver avviato l’iter per valutare la quotazione: Moovenda (gruppo che controlla il food delivery OffLunch) e Biovalley Investments Partner (società che investe in aziende biotech).

La qualità delle emittenti di CrowdFundMe è validata anche dall’Equity Crowdfunding Index, ovvero il Nav (Net Asset Value) aggiornato a gennaio 2021 ed elaborato dall’Osservatorio Crowdinvesting del Politecnico di Milano presieduto dal Prof. Giancarlo Giudici, relativo alle società che hanno chiuso raccolte di successo. Secondo i dati dell’ateneo milanese, calcolati sulle principali piattaforme di Equity Crowdfunding italiane, CrowdFundMe registra un risultato superiore alla media nazionale: 216,6 contro 155,72 come riportato nel grafico seguente.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome

spot_img

Latest News