28.9 C
Milano
venerdì 1 Luglio 2022

Content creator, l’industria italiana vale 1,5 miliardi di euro

Roma – La creazione dei contenuti non è solo entertainment, ma un vero e proprio settore produttivo che nel mondo, se si considera il mercato complessivo aggregato della content creation, vale già oltre 104 miliardi di dollari (rapporto NeoReach) con oltre 50 milioni di creator attivi e che anche in Italia è in grande ascesa. Il suo valore nel nostro Paese, infatti, secondo gli esperti, si aggira intorno a 1,5 miliardi di euro, con oltre 350mila creator, ma è la crescita ad essere esponenziale, con un +20% anno su anno. Ad accendere un faro sul settore – che comprende molte tipologie di professionisti, dai podcaster agli influencer agli youtuber – è “Fuffighters”, il format innovativo, alla sua prima edizione, che vuole raccontare la creator economy, i suoi protagonisti e le sfide a cui questo settore va incontro, dal cambiamento, alle sue contraddizioni. L’evento si terrà a Roma, al Teatro Palladium, il 28 maggio.

Secondo ObservartoryZed, l’osservatorio sulla Generazione Z fondato da CreationDose, sono cinque le tendenze più diffuse nel macro universo della Creator Economy: i brand selezionano per lo più profili di sesso femminile, tra i 18 e i 24 anni; la tipologia di contenuti più diffusa è legata alla comicità, all’intrattenimento in generale e alla sostenibilità; i creator vogliono proteggere il proprio tone of voice, per questo scelgono con attenzione i brand con cui collaborare; format proprietari e media content si affermano come la nuova frontiera dei contenuti digitali, soprattutto nelle nuove piattaforme come Twitch e TikTok.

Sempre più i creator si configurano come nuovi imprenditori, in grado di lanciare il proprio marchio e di attirare nuove tipologie di investimenti. “Content is the king: questo il mantra dell’evento e anche il motore propulsivo di tutta la creator economy – spiega Michele Franzese, co-ideatore di Fuffighters e cmo di Scai Comunicazione, agenzia che crea format originali di eventi –. L’obiettivo dell’evento è quello di riflettere sulla rilevanza del lavoro creativo e dei contenuti, unico vero combustibile del gigantesco motore informativo che è internet, e soprattutto contro un modo di intendere la creator economy a base di video e corsi gratuiti e segreti inconfessabili volti a fare business con scorciatoie e percorsi semplicistici”.

Creator appartenenti a settori digitali diversi saranno sul palco del Teatro Palladium insieme ad esperti del comparto e testimonial che, attraverso veri e propri match, racconteranno questo mondo senza pregiudizi e fuori dai luoghi comuni. Scopo finale è fornire le migliori indicazioni al settore dei creator, dei podcaster, dei micro-influencer e di quanti vogliono entrare in questo mondo che guarda al futuro. Tra gli speaker presenti Rossella Pivanti (podcast producer), Daniele Cassioli (atleta e scrittore), Germano Lanzoni (attore), Chiara Piotto (SkyTg24), Bianca del Balzo (Will Media), Germano Milite (giornalista – Founder Fufflix), Luca La Mesa (Carriere.it), Luca Mastella (Learnn), Luca Altimani (copywriter), Renato Franchi (transmedia marketer) e Laura Antonini (Radio DEEJAY).

“Il mondo del lavoro ha scoperto una nuova dimensione che ha totalmente reinventato il marketing, ma questa – dice Jacopo Ierussi, presidente di Assoinfluencer, associazione aderente a Confcommercio e partner dell’evento – è storia vecchia. La nuova è che è giunto il momento di investire nella creator economy e di aiutare i brand e le aziende italiane ad individuare gli influencer, streamer, podcaster, etc. che davvero credono e investono nella qualità del proprio lavoro. Perché un professionista non è sempre uguale ad un altro e Fuffighters ci insegna che questo vale anche sui social”. Il 27 e 29 maggio, inoltre, alle Industrie Fluviali di Roma, sarà possibile prendere parte all’Academy tenuta da Mario Moroni con ospiti d’eccezione, case histories e workshop grazie a cui i nuovi “creator artigiani” impareranno a raccontarsi in un podcast, a fare un’intervista digitale, a scrivere con ironia sui social.

Latest News