21.2 C
Milano
martedì, Settembre 21, 2021

Cina, Corte Suprema condanna la pratica del lavoro 996. “Diritto al riposo e alla ferie”

La Cina mette in guardi le aziende che fanno lavorare troppo i propri dipendenti.

Nella giornata di ieri, 26 agosto, la Corte suprema cinese, ha emesso una lunga condanna di ciò che è comunemente noto in Cina come “996”, la pratica di lavorare dalle 9:00 alle 21:00. sei giorni alla settimana che si dice sia comune tra le grandi aziende tecnologiche del paese, le startup e altre imprese private.

La nota includeva 10 decisioni giudiziarie sulle controversie di lavoro relative al lavoro straordinario e al relativo compenso. In un caso, il tribunale ha affermato che un addetto alle consegne, è stato licenziato dopo aver rifiutato di lavorare per così tante ore. Il tribunale ha stabilito che la società in questione dovrebbe risarcire il lavoratore 8.000 yuan ($ 1.233) per aver rescisso illegalmente il suo contratto con loro e ha affermato che l’orario di lavoro 996 “viola gravemente l’orario massimo di lavoro straordinario regolato dalla legge cinese, e quindi dovrebbe essere visto come non valido”.

Secondo il diritto del lavoro cinese, il normale orario lavorativo non deve superare le otto ore al giorno. Se i datori di lavoro possono raggiungere un accordo con i lavoratori, i dipendenti possono lavorare un massimo di tre ore aggiuntive in un solo giorno, mentre il lavoro straordinario totale non dovrebbe superare le 36 ore al mese. Ma nel settore tecnologico, dove il programma 996 è dilagante, molti lavoratori lavorano decisamente molte più ore.

Un caso emblematico è stato quello di un’impiegata del colosso cinese dell’e-commerce Pinduoduo, morta dopo aver lavorato fino a mezzanotte, notizia che ha ovviamente generato una condanna pubblica per le estenuanti ore di lavoro nelle aziende tecnologiche. Alcuni tecnici hanno anche avviato un progetto su GitHub per esporre le aziende che stanno sfruttando la pratica 996.

“Recentemente, il lavoro straordinario estremo vigente in alcuni settori ha ricevuto ampia attenzione”, ha scritto la Corte suprema del popolo nella sua dichiarazione. “I lavoratori hanno diritto al riposo e alle ferie, e l’adesione al sistema nazionale dell’orario di lavoro è un obbligo legale dei datori di lavoro”, ha ribadito la corte.

La reazione pubblica contro la cultura del lavoro eccessivo non è nuova. Il co-fondatore di Alibaba (BABA) Jack Ma, ad esempio, è stato pesantemente criticato in Cina due anni fa dopo aver definito la cultura 996 una “enorme benedizione”.

Per quanto questa decisione possa essere una buona notizia, molti lavoratori si chiedono se cambierà qualcosa nel concreto. “Anche se ora si sottolinea che il 996 è illegale, ma cosa potremmo fare noi lavoratori ordinari? Possiamo davvero citare in giudizio il datore di lavoro con il rischio di non riuscire mai più a trovare un lavoro nello stesso settore?”, si sfoga un lavoratore sulla piattaforma social cinese Weibo.

La Cina mette in guardi le aziende che fanno lavorare troppo i propri dipendenti.

Nella giornata di ieri, 26 agosto, la Corte suprema cinese, ha emesso una lunga condanna di ciò che è comunemente noto in Cina come “996”, la pratica di lavorare dalle 9:00 alle 21:00. sei giorni alla settimana che si dice sia comune tra le grandi aziende tecnologiche del paese, le startup e altre imprese private.

La nota includeva 10 decisioni giudiziarie sulle controversie di lavoro relative al lavoro straordinario e al relativo compenso. In un caso, il tribunale ha affermato che un addetto alle consegne, è stato licenziato dopo aver rifiutato di lavorare per così tante ore. Il tribunale ha stabilito che la società in questione dovrebbe risarcire il lavoratore 8.000 yuan ($ 1.233) per aver rescisso illegalmente il suo contratto con loro e ha affermato che l’orario di lavoro 996 “viola gravemente l’orario massimo di lavoro straordinario regolato dalla legge cinese, e quindi dovrebbe essere visto come non valido”.

Secondo il diritto del lavoro cinese, il normale orario lavorativo non deve superare le otto ore al giorno. Se i datori di lavoro possono raggiungere un accordo con i lavoratori, i dipendenti possono lavorare un massimo di tre ore aggiuntive in un solo giorno, mentre il lavoro straordinario totale non dovrebbe superare le 36 ore al mese. Ma nel settore tecnologico, dove il programma 996 è dilagante, molti lavoratori lavorano decisamente molte più ore.

Un caso emblematico è stato quello di un’impiegata del colosso cinese dell’e-commerce Pinduoduo, morta dopo aver lavorato fino a mezzanotte, notizia che ha ovviamente generato una condanna pubblica per le estenuanti ore di lavoro nelle aziende tecnologiche. Alcuni tecnici hanno anche avviato un progetto su GitHub per esporre le aziende che stanno sfruttando la pratica 996.

“Recentemente, il lavoro straordinario estremo vigente in alcuni settori ha ricevuto ampia attenzione”, ha scritto la Corte suprema del popolo nella sua dichiarazione. “I lavoratori hanno diritto al riposo e alle ferie, e l’adesione al sistema nazionale dell’orario di lavoro è un obbligo legale dei datori di lavoro”, ha ribadito la corte.

La reazione pubblica contro la cultura del lavoro eccessivo non è nuova. Il co-fondatore di Alibaba (BABA) Jack Ma, ad esempio, è stato pesantemente criticato in Cina due anni fa dopo aver definito la cultura 996 una “enorme benedizione”.

Per quanto questa decisione possa essere una buona notizia, molti lavoratori si chiedono se cambierà qualcosa nel concreto. “Anche se ora si sottolinea che il 996 è illegale, ma cosa potremmo fare noi lavoratori ordinari? Possiamo davvero citare in giudizio il datore di lavoro con il rischio di non riuscire mai più a trovare un lavoro nello stesso settore?”, si sfoga un lavoratore sulla piattaforma social cinese Weibo.

Latest News

I più letti