11 C
Milano
lunedì, Ottobre 18, 2021

Borse, Europa in profondo rosso. Piazza Affari perde lo 0,43%

La settimana delle Borse Europee chiude in rosso. Milano chiude sotto quota 25.000 perdendo lo 0,43%, segue Francoforte che perde lo 0,68%, Londra lo 0,21% e Parigi lo 0,62%.

La situazione a Wall Street non è molto diversa: dopo una partenza in frazionale rialzo gli indici si muovono in territorio negativo: il Dow Jones cede lo 0,10% a 34.950,35, lo S&P 500 scende dello 0,10% a 4.355,54, il Nasdaq Composite e’ in ribasso dello 0,05% a 14.535. Il Dow e il Nasdaq registrano al momento cali settimanali superiori all’1%, lo S&P 500 dello 0,5%. Oggi pubblicati i dati preliminari dell’Università del Michigan sulla fiducia dei consumatori americani a luglio. Secondo i dati, il sentiment dei consumatori è stimato in discesa a 80,8 punti rispetto agli 85,5 punti del mese di giugno e contro un aumento fino a 86,5 punti atteso dagli analisti.

Tra i migliori listini a Piazza Affari troviamo Ferrari (+1,24%), Hera (+1,05%), Terna (+1,04%) e Enel (+0,98%). Molto bene Azimut Holding, che ha chiuso gli scambi con un rialzo dello 0,97% a quota 20,86 euro. Male invece BPER, che perde il -3,22%, seguita da Tenaris che affronta un ribasso del 2,83% e Banco BPM (-2,17%). Anche Unicredit, dopo l’annuncio dell’amministratore delegato Orcel sulla riorganizzazione della banca, subisce una flessione dell’1,35% a 9,4 euro.

Sott’occhio Stellantis che scivola al -2,01%, che due giorni fa ha trovato l’accordo con i sindacati per 400 uscite e 100 assunzione per l’elettrico.

Nel valutario, l’euro cede lo 0,04% sul dollaro anche se si mantiene a quota 1,1807.

Il prezzo del petrolio continua a calare: il Wti perde lo 0,33% a 71 dollari al barile insieme il Brent lo 0,34% a 73 dollari. In flessione anche l’oro che tratta allo 0,87% a 1.812 dollari l’oncia. Lo spread Btp-Bund ha oscillato intorno ai 105 punti.

Latest News

Web TV