0.7 C
Milano
giovedì, Gennaio 27, 2022

Borsa, piazze europee in tensione. Pesa l’inflazione USA

Borse europee in tensione: (alle ore 10.15), il Ftse Mib è appena sopra la parità, a +0,06% a 27729.63 punti, il Cac40 è in calo dello 0,56% a 7196.36 punti, il Dax dello 0,25% a 15970.530 punti. In rosso anche Ftse 100 con -0,20% a 7536.60 punti. Positive invece Aex con +0,13% a 791.50 punti e Ibex con +0,24% a 8791.400 punti.

Anche Wall Street vede i futures in calo (-0,20% il Dow Jones e -0,18% l’S&P500), dopo il dato sull’inflazione americana per il mese di dicembre, confermato al 7%, al massimo dal 1982.

La Borsa di Tokyo chiude in calo, con l’indice Nikkei che segna -0,96% a 28.489 punti. Sulle piazze cinesi, Hong Kong perde lo 0,3% poco prima della chiusura, mentre Shanghai e Shenzhen hanno terminato la seduta in ribasso.

Nell’obbligazionario lo spread Btp/Bund a 132,7 punti con il rendimento del decennale italiano all’1,347%. All’1,741%% quello del Treasury a 10 anni.

Nelle commodities, i prezzi del petrolio sono al ribasso: il Wti cede lo 0,24% a 82,44 dollari al barile e il Brent perde lo 0,22% a 84,47 dollari al barile. L’oro rimane sopra i 1.820 dollari l’oncia.

Nel valutario il cambio euro-dollaro è a 1,1467, mentre con la sterlina scambia a 0.8347. Il dollaro sullo yen scambia a 114.570, mentre il cross tra sterlina e biglietto verde è a 1.3738.

A Piazza Affari spiccano Iveco Group a +2,89%,  Stmicroelectronics che segna +1,83% e Cnh Industrial (+1,55%).

Deboli Amplifon (-1,08%), Interpump (-1,08%) e Diasorin (-1,01%).

AMPLIFON – Tradingview

Latest News

Web TV