2.2 C
Milano
mercoledì, Gennaio 26, 2022

Borsa, piazze europee in rialzo. Spread a 132 punti

Un inizio di dicembre che si colora di verde tra le vorse europee: (alle ore 11.10), il Ftse Mib perde l’1,53% a 26210.38 punti, il Cac40 l’1,26% a 6805.53 punti e il Dax l’1,46% a 15321.080 punti. In positivo anche Ibex con +1,51% a 8430.80 punti, Aex (+0,87% a 784.18 punti) e Ftse 100 (+1,27% a 7149.10 punti).

Anche a Wall Street i futures si mostrano in ripresa (+0,52% il Dow Jones e +0,96% l’S&P500) dopo che il ministro della Sanità israeliano, Nitzan Horowitz ha dichiarato che le persone che hanno ricevuto un richiamo del vaccino contro il coronavirus sono “protette” contro la variante omicron. 

La borsa di Tokyo ha chiuso in rialzo una seduta volatile, rimbalzando dopo tre giornate consecutive al ribasso, anche se le incertezze sull’impatto della variante Omicron del coronavirus hanno limitato i guadagni. L’indice Nikkei ha finito con un rialzo dello 0,41% a 27.935,62 punti.

Il resto delle piazze asiatiche ha chiuso in stabilità: Hang Seng ha terminato la seduta in rialzo dell’0,78%, Shanghai a +0,36% mentre Shenzhen appena sotto la parità a -0,01%.

Il Vice premier cinese Liu He ha detto di attendersi che la crescita economica del 2021 superi il target annuale, e che la Cina mantenga continuità, stabilità e sostenibilità della propria politica macroeconomica il prossimo anno. Un sondaggio privato ha mostrato come l’attività manifatturiera in Cina è tornata a contrarsi a novembre, a causa di un calo della domanda, di una contrazione dell’occupazione e dei prezzi troppo elevati che hanno pesato sui produttori.

Nell’obbligazionario lo spread Btp/Bund sale a quota 132 punti base con il rendimento del Btp 10 anni che sale allo 0,988%. Anche il Treasury a dieci anni sale all’1,465%.

Nelle commodities, i prezzi del petrolio si muovono in due velocità: il Wti guadagna il 3,11% a 68,24 dollari al barile e il Brent è rimasto stabile a 70,57 dollar al barile. L’oro sale dello 0,78% a 1.790 dollari l’oncia.

Nel valutario l’euro cala sul dollaro (-0,13%) e scambia a 1,1322, mentre è stabile sulla sterlina (-0,12%) dove scambia a 0.8508. Si rafforza il dollaro sullo yen (+0,28%), dove scambia a 113.47, mentre fermo il cross tra sterlina e biglietto verde (+0,08%) a 1.3306.

A Piazza Affari rimane positiva Tenaris a +4,02%. Bene anche Stellantis che segna +3,91% e Unicredit (+3,14%).

TENARIS – Tradingview

In deciso calo Diasorin (-2,99%) Amplifon (-1,23%).

Latest News

Web TV