13.8 C
Milano
giovedì, Ottobre 21, 2021

Borsa, piazze europee ancora deboli. Petrolio in leggero ribasso

Le borse europee rimangono ancora abbastanza deboli, anche se qualche luce verde inizia ad apparire: (alle ore 10.40), il Ftse Mib è appena sopra la parità a+0,02% a 25996.09 punti, il Cac40 è in rialzo dello 0,10% a 6554.65 punti, così come il Dax (+0,62% a 15240.710 punti). Situazione di debolezza per Ibex 35 (-0,27% a 8911.80 punti), così come Ftse 100 (-0,35% a 7105.28 punti). In positivo invece Aex (+0,34% a 774.10 punti).

Anche i futures di Wall Street si mostrano abbastanza deboli  (Dow Jones fermo, Nasdaq -0,11% e S&P -0,07%). Oggi si attendono i dati sull’inflazione di settembre degli Usa (14:30), mentre è già stato diffuso il dato sull’inflazione di settembre della Germania, che è risultata invariata su base mensile e -4,1% su base annua.

Nell’obbligazionario lo spread Btp-Bund è in calo a 100,3 punti base rispetto ai 101,2 della chiusura di ieri, per un rendimento del decennale italiano dello 0,921%, mentre il rendimento del decennale Usa rimane in tensione e stamani tratta a 1,582%.

L’azionario nipponico ha chiuso in ribasso, con gli investitori in attesa dei dati sui prezzi al consumo statunitensi previsti in giornata, mentre l’operatore di grandi magazzini J. Front Retailing 3086 ha guidato i guadagni del settore dopo risultati positivi tra le speranze di riapertura economican. Il Nikkei è in calo dello 0,32% e ha chiuso a 28.140,28 punti. Non direzione precisa per il resto dei listini asiatici: Hang Seng perde l’1,43%, Shanghai a +0,42% e Schenzen +1,54%.

Per quanto riguarda le commodities, il petrolio è in lieve ribasso: il Wti resta oltre gli 80 dollari al barile (-0,09% a 80,57 dollari), mentre il Brent perde lo 0,08% (83,35 dollari). L’oro guadagna invece lo 0,14% a 1.761 dollari l’oncia.

Nel valutario l’euro in rialzo sul dollaro (+0,25%) e scambia a 1,1559, mentre in leggero calo con la sterlina (-0,05%) dove scambia a 0.8478. Il dollaro debole sullo yen (-0,06%), dove scambia a 113.53, mentre in guadagno il cross tra sterlina e biglietto verde (+0,37%) a 1.3633.

A Piazza Affari inizia bene Stellantis, che segna +2,11%. Positiva anche Nexi (+1,6%), Prysmian (+1,44%) e Moncler (+1,42%).

Deboli invece Unipol (-1,26%), Saipem (-0,9%) e Terna (-0,9%).

Latest News

Web TV