21.2 C
Milano
martedì, Settembre 21, 2021

Bitcoin, le parole della Sec fanno scendere sotto i $40.000. “E’ il Far West”

Gary Gensler, presidente della Securities and Exchange Commission, non sembra amare particolarmente le criptovalute.

“Questa classe di attività è piena di frodi, truffe e abusi in alcune applicazioni”, ha dichiarato durante un’intervista all’Aspen Security Forum virtuale, le cui dichiarazioni sono state riportate da Cnn.

Secondo Gensler le criptovalute dovrebbero essere considerate come titoli a tutti gli effetti, il che le metterebbe sotto la competenza della SEC. L’incertezza normativa che circonda le valute digitali è stata oggetto di cause legali e indagini negli ultimi anni e la cui giurisdizione non è ancora stata definita in modo definitivo. Il presidente della Sec è convinto che gli investitori non dispongano di informazioni sufficienti per giudicare e comprendere i rischi dell’investimento in criptovalute.

“Se vuoi investire in una riserva di valore digitale, scarsa e speculativa, va bene”, ha detto Gensler. “In questo momento, però non abbiamo abbastanza protezione per gli investitori. E francamente in questo momento, è più simile al Far West“.

Anche se il settore delle criptovalute è ancora relativamente piccolo rispetto ai mercati dei capitali statunitensi (parliamo di circa $ 1,6 trilioni di valore totale per la classe di attività) “questo non significa che non dovrebbe essere regolamentato”. “Temo che se non affrontiamo al più presto queste problematiche, molte persone si faranno male”, ha aggiunto.

Le parole del presidente della Sec hanno inevitabilmente spaventato il bitcoin, che torna sotto i 39.000 dollari. Questa inversione di tendenza arriva dopo giorni positivi in cui la moneta digitale era riuscita a superare i 42.000 dollari.

Gary Gensler, presidente della Securities and Exchange Commission, non sembra amare particolarmente le criptovalute.

“Questa classe di attività è piena di frodi, truffe e abusi in alcune applicazioni”, ha dichiarato durante un’intervista all’Aspen Security Forum virtuale, le cui dichiarazioni sono state riportate da Cnn.

Secondo Gensler le criptovalute dovrebbero essere considerate come titoli a tutti gli effetti, il che le metterebbe sotto la competenza della SEC. L’incertezza normativa che circonda le valute digitali è stata oggetto di cause legali e indagini negli ultimi anni e la cui giurisdizione non è ancora stata definita in modo definitivo. Il presidente della Sec è convinto che gli investitori non dispongano di informazioni sufficienti per giudicare e comprendere i rischi dell’investimento in criptovalute.

“Se vuoi investire in una riserva di valore digitale, scarsa e speculativa, va bene”, ha detto Gensler. “In questo momento, però non abbiamo abbastanza protezione per gli investitori. E francamente in questo momento, è più simile al Far West“.

Anche se il settore delle criptovalute è ancora relativamente piccolo rispetto ai mercati dei capitali statunitensi (parliamo di circa $ 1,6 trilioni di valore totale per la classe di attività) “questo non significa che non dovrebbe essere regolamentato”. “Temo che se non affrontiamo al più presto queste problematiche, molte persone si faranno male”, ha aggiunto.

Le parole del presidente della Sec hanno inevitabilmente spaventato il bitcoin, che torna sotto i 39.000 dollari. Questa inversione di tendenza arriva dopo giorni positivi in cui la moneta digitale era riuscita a superare i 42.000 dollari.

Latest News

I più letti