22.4 C
Milano
lunedì, Settembre 20, 2021

Amazon, il nuovo ceo Andy Jassy prevede di assumere 55mila persone

Amazon prevede di assumere 55.000 persone per ruoli aziendali e tecnologici a livello globale nei prossimi mesi. Così ha dichiarato a Reuters l’amministratore delegato Andy Jassy.

È pari a più di un terzo dell’organico di Google al 30 giugno e vicino a tutti quelli di Facebook.

Jassy, ​​nella sua prima intervista alla stampa da quando è salito al primo posto di Amazon a luglio, ha affermato che la società aveva bisogno di più “potenza” per stare al passo con la domanda, soprattutto nel settore della vendita al dettaglio, del cloud e della pubblicità. Inoltre, ha ribadito che la nuova scommessa della società di lanciare satelliti in orbita per ampliare l’accesso alla banda larga, chiamata Project Kuiper, richiede anche molte nuove assunzioni.

Con la fiera del lavoro annuale di Amazon prevista per il 15 settembre, Jassy spera che ora sia un buon momento per il reclutamento. “Ci sono così tanti lavori che sono stati trasferiti durante la pandemia, o che sono stati alterati, e ci sono tante persone che pensano a lavori diversi e nuovi”, ha detto Jassy, citando un sondaggio Usa realizzato da PwC, secondo cui il 65% dei lavoratori vorrebbe un cambio di scenario.

Le nuove assunzioni rappresenterebbero un aumento del 20% del personale tecnico e aziendale di Amazon, che attualmente conta circa 275.000 a livello globale. Degli oltre 55.000 posti di lavoro annunciati da Jassy, ​​oltre 40.000 saranno negli Stati Uniti, mentre altri saranno in paesi come India, Germania e Giappone.

Amazon prevede di assumere 55.000 persone per ruoli aziendali e tecnologici a livello globale nei prossimi mesi. Così ha dichiarato a Reuters l’amministratore delegato Andy Jassy.

È pari a più di un terzo dell’organico di Google al 30 giugno e vicino a tutti quelli di Facebook.

Jassy, ​​nella sua prima intervista alla stampa da quando è salito al primo posto di Amazon a luglio, ha affermato che la società aveva bisogno di più “potenza” per stare al passo con la domanda, soprattutto nel settore della vendita al dettaglio, del cloud e della pubblicità. Inoltre, ha ribadito che la nuova scommessa della società di lanciare satelliti in orbita per ampliare l’accesso alla banda larga, chiamata Project Kuiper, richiede anche molte nuove assunzioni.

Con la fiera del lavoro annuale di Amazon prevista per il 15 settembre, Jassy spera che ora sia un buon momento per il reclutamento. “Ci sono così tanti lavori che sono stati trasferiti durante la pandemia, o che sono stati alterati, e ci sono tante persone che pensano a lavori diversi e nuovi”, ha detto Jassy, citando un sondaggio Usa realizzato da PwC, secondo cui il 65% dei lavoratori vorrebbe un cambio di scenario.

Le nuove assunzioni rappresenterebbero un aumento del 20% del personale tecnico e aziendale di Amazon, che attualmente conta circa 275.000 a livello globale. Degli oltre 55.000 posti di lavoro annunciati da Jassy, ​​oltre 40.000 saranno negli Stati Uniti, mentre altri saranno in paesi come India, Germania e Giappone.

Latest News

I più letti