21.2 C
Milano
martedì, Settembre 21, 2021

Volvo, (Reuters): un’IPO da 20 miliardi di dollari nelle prossime settimane

Secondo alcune fonti sentite da Reuters, la società cinese Geely Holding sarebbe in trattative avanzate con le banche per quotare la sua unità Volvo Cars nelle prossime settimane, reallizando così una delle più grandi offerte pubbliche iniziali (IPO) in Europa quest’anno.

Volvo Cars punterebbe a una valutazione di circa 20 miliardi di dollari nella quotazione pianificata di Stoccolma, hanno affermato le fonti, con una che afferma che il lancio è stato previsto per la fine di settembre. Una valutazione di tale valore equivarrebbe per Volvo a oltre sei volte i suoi guadagni, un livello che la metterebbe sulla stessa linea dei rivali Daimler e BMW.

Goldman Sachs e SEB starebbero guidando la transazione, mentre altre banche tra cui BNP Paribas, Carnegie e HSBC sarebbero invece coinvolte nell’accordo.

Volvo Cars, che questo mese ha avvertito che i volumi di vendita nella seconda metà del 2021 potrebbero diminuire di anno in anno dopo essere stata costretta a tagliare la produzione a causa della carenza di materiale, ha rifiutato di commentare, così come SEB e Goldman Sachs, mentre Geely non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Geely, che ha acquistato Volvo da Ford Motor più di dieci anni fa nella più grande acquisizione da parte di un’azienda cinese di una casa automobilistica straniera, ha cercato di far fluttuare le azioni dell’azienda svedese nel 2018 ma poi ha ritirato l’accordo citando le tensioni commerciali e un flessione dei titoli automobilistici. Per il fondatore di Geely, Li Shufu, la quotazione rappresenterebbe una pietra miliare sulla strada dei trasporti del futuro, dove le auto fanno parte di una rete elettrificata di servizi di mobilità che generano dati e opportunità di business.

Secondo alcune fonti sentite da Reuters, la società cinese Geely Holding sarebbe in trattative avanzate con le banche per quotare la sua unità Volvo Cars nelle prossime settimane, reallizando così una delle più grandi offerte pubbliche iniziali (IPO) in Europa quest’anno.

Volvo Cars punterebbe a una valutazione di circa 20 miliardi di dollari nella quotazione pianificata di Stoccolma, hanno affermato le fonti, con una che afferma che il lancio è stato previsto per la fine di settembre. Una valutazione di tale valore equivarrebbe per Volvo a oltre sei volte i suoi guadagni, un livello che la metterebbe sulla stessa linea dei rivali Daimler e BMW.

Goldman Sachs e SEB starebbero guidando la transazione, mentre altre banche tra cui BNP Paribas, Carnegie e HSBC sarebbero invece coinvolte nell’accordo.

Volvo Cars, che questo mese ha avvertito che i volumi di vendita nella seconda metà del 2021 potrebbero diminuire di anno in anno dopo essere stata costretta a tagliare la produzione a causa della carenza di materiale, ha rifiutato di commentare, così come SEB e Goldman Sachs, mentre Geely non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Geely, che ha acquistato Volvo da Ford Motor più di dieci anni fa nella più grande acquisizione da parte di un’azienda cinese di una casa automobilistica straniera, ha cercato di far fluttuare le azioni dell’azienda svedese nel 2018 ma poi ha ritirato l’accordo citando le tensioni commerciali e un flessione dei titoli automobilistici. Per il fondatore di Geely, Li Shufu, la quotazione rappresenterebbe una pietra miliare sulla strada dei trasporti del futuro, dove le auto fanno parte di una rete elettrificata di servizi di mobilità che generano dati e opportunità di business.

Latest News

I più letti