22.4 C
Milano
lunedì, Settembre 20, 2021

Usa, mercato lavoro ad agosto delude le aspettative: solo 235mila posti di lavoro (vs 763mila del consensus)

Gli Stati Uniti hanno appena pubblicato i dati sul payroll di agosto che hanno deluso molte le aspettative degli analisti.

Il rapporto sullo scenario occupazionale redatto dal Dipartimento del Lavoro afferma che lo scorso mese sono stati creati 235mila posti di lavoro, molto al di sotto dei 763mila previsti dagli addetti ai lavori.

“Secondo noi, la rapida diffusione della variante delta coronavirus ad agosto potrebbe smorzare la volontà dei lavoratori di tornare al lavoro e portare alcune aziende a premere il pulsante di pausa sulle assunzioni“, ha scritto l’economista Lydia Boussour di Oxford Economics in una nota di ricerca.

Il tasso di disoccupazione è stato del 5,2% ad agosto, rispetto al tasso di disoccupazione del 5,4% visto a luglio, soddisfacendo le aspettative. Ad agosto, il presidente Joe Biden aveva annunciato un’agenda economica proponendo un pacchetto di tasse e spese da 3,5 trilioni di dollari, sostenuto positivamente dalla Camera di Stato. Ora i dati mostrano che questa cifra giocherà sicuramente un ruolo chiave nel percorso di ripresa del Paese.

In precedenza, il presidente della Fed statunitense Jerome Powell è apparso accomodante sulla crescita economica rispetto agli altri membri, poiché ha affermato che la Fed potrebbe iniziare a diminuire alla fine di quest’anno, ma non alzerà i tassi di interesse in tempi brevi. Tali dati mostrano che il presidente Powell aveva ragione sulla sua posizione di non ritirarsi presto dal Quantitative Easing (QE) e di adottare una politica di attesa e vigilanza. Per il tapering bisognerà aspettare ancora un po’.

Gli Stati Uniti hanno appena pubblicato i dati sul payroll di agosto che hanno deluso molte le aspettative degli analisti.

Il rapporto sullo scenario occupazionale redatto dal Dipartimento del Lavoro afferma che lo scorso mese sono stati creati 235mila posti di lavoro, molto al di sotto dei 763mila previsti dagli addetti ai lavori.

“Secondo noi, la rapida diffusione della variante delta coronavirus ad agosto potrebbe smorzare la volontà dei lavoratori di tornare al lavoro e portare alcune aziende a premere il pulsante di pausa sulle assunzioni“, ha scritto l’economista Lydia Boussour di Oxford Economics in una nota di ricerca.

Il tasso di disoccupazione è stato del 5,2% ad agosto, rispetto al tasso di disoccupazione del 5,4% visto a luglio, soddisfacendo le aspettative. Ad agosto, il presidente Joe Biden aveva annunciato un’agenda economica proponendo un pacchetto di tasse e spese da 3,5 trilioni di dollari, sostenuto positivamente dalla Camera di Stato. Ora i dati mostrano che questa cifra giocherà sicuramente un ruolo chiave nel percorso di ripresa del Paese.

In precedenza, il presidente della Fed statunitense Jerome Powell è apparso accomodante sulla crescita economica rispetto agli altri membri, poiché ha affermato che la Fed potrebbe iniziare a diminuire alla fine di quest’anno, ma non alzerà i tassi di interesse in tempi brevi. Tali dati mostrano che il presidente Powell aveva ragione sulla sua posizione di non ritirarsi presto dal Quantitative Easing (QE) e di adottare una politica di attesa e vigilanza. Per il tapering bisognerà aspettare ancora un po’.

Latest News

I più letti