22.4 C
Milano
lunedì, Settembre 20, 2021

Usa, Daines (Senato): “Biden dovrebbe rinominare Powell alla guida della Fed”

Il presidente Joe Biden dovrebbe mantenere Jerome Powell alla guida della Federal Reserve per altri quattro anni per rafforzare la fiducia in un’economia in miglioramento ma che può incorrere in rischi significativi”, così si legge in una lettera inviata al presidente Usa dal senatore Steve Daines, riportata da Reuters.

La sua lettera è stata la prima richiesta formale per la riconferma di Powell da parte di un membro del Comitato bancario del Senato, che vota i candidati alla banca centrale degli Stati Uniti prima che vengano presi in considerazione dall’intero Senato.

“Cambiare la leadership in questo momento delicato potrebbe favorire l’incertezza in tutto il sistema finanziario e minare la nostra ripresa economica”, ha scritto Daines, un senatore repubblicano per lo stato del Montana.

Secondo Daines, rinominare Powell, il cui mandato scadrebbe a febbraio, “invierebbe un forte segnale alle famiglie, alle imprese e ai consumatori che il capo della Federal Reserve continua a godere di un ampio sostegno bipartisan e agirà come necessario per raggiungere il suo duplice mandato di stabilità dei prezzi e massima occupazione”.

I consiglieri di Biden affermano che non ha ancora preso una decisione in merito alla riconferma di Jerome Powell, il quale ha preso le redini della Fed nel 2018 dopo essere stato nominato per il vertice lavoro dall’allora presidente Donald Trump.

Il presidente Joe Biden dovrebbe mantenere Jerome Powell alla guida della Federal Reserve per altri quattro anni per rafforzare la fiducia in un’economia in miglioramento ma che può incorrere in rischi significativi”, così si legge in una lettera inviata al presidente Usa dal senatore Steve Daines, riportata da Reuters.

La sua lettera è stata la prima richiesta formale per la riconferma di Powell da parte di un membro del Comitato bancario del Senato, che vota i candidati alla banca centrale degli Stati Uniti prima che vengano presi in considerazione dall’intero Senato.

“Cambiare la leadership in questo momento delicato potrebbe favorire l’incertezza in tutto il sistema finanziario e minare la nostra ripresa economica”, ha scritto Daines, un senatore repubblicano per lo stato del Montana.

Secondo Daines, rinominare Powell, il cui mandato scadrebbe a febbraio, “invierebbe un forte segnale alle famiglie, alle imprese e ai consumatori che il capo della Federal Reserve continua a godere di un ampio sostegno bipartisan e agirà come necessario per raggiungere il suo duplice mandato di stabilità dei prezzi e massima occupazione”.

I consiglieri di Biden affermano che non ha ancora preso una decisione in merito alla riconferma di Jerome Powell, il quale ha preso le redini della Fed nel 2018 dopo essere stato nominato per il vertice lavoro dall’allora presidente Donald Trump.

Latest News

I più letti