11 C
Milano
domenica, Ottobre 17, 2021

Universal Music, debutto alla Borsa di Amsterdam. Ora vale quasi 47mld di euro

La casa discografica di Lady Gaga debutta alla Borsa di Amsterdam.

Le azioni di Universal Music Group, la prima casa discografica del mondo davanti a Sony Music e Warner Music, oggi sono balzate di oltre un terzo nel loro debutto in borsa e il suo valore di mercato ha raggiunto la cifra monstre di (quasi) 47 miliardi di euro (55 miliardi di dollari).

E’ questo l’ultimo colpo finanziario di Vincent Bollorè, il finanziere bretone proprietario del conglomerato francese Vivendi, che controlla la major californiana.

Le azioni di Universal sono state scambiate a 25,70 euro alle 07:30 GMT, in aumento di circa il 39% rispetto al prezzo di riferimento di 18,50 euro. Le azioni di Bollore, che detiene il 27% di Vivendi, sono aumentate del 2,8%.

Universal, i cui altri cantanti e cataloghi di successo includono Justin Bieber e i Beatles, spera di costruire accordi con piattaforme come TikTok e YouTube, nonché servizi di streaming come Spotify. Parte della sua attività deriva dai diritti allegati al suo enorme catalogo e raccoglie anche royalties per gli artisti che rappresenta attraverso le piattaforme di social media e in luoghi remoti. La pandemia di COVID-19 ha colpito i concerti dal vivo e l’attività di merchandising di Universal, ma le entrate supportate dalla pubblicità sono aumentate. Universal ha aumentato le entrate per sei anni consecutivi e ha previsto una crescita dei ricavi di almeno il 10% quest’anno.

La quotazione è l’ultima vittoria per Euronext ad Amsterdam, che è cresciuta come centro finanziario sulla scia dell’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea. Prima della Universal, quest’anno Amsterdam aveva attirato la cifra record di 14 IPO.

Latest News

Web TV