23.8 C
Milano
venerdì 1 Luglio 2022

Unicredit, via alla seconda edizione di “Road to Social Change”

Milano – UniCredit ha presentato ieri la seconda edizione di “Road to Social Change”, un percorso finalizzato a stimolare la cooperazione tra organizzazioni Profit e Non Profit in ottica di maggiore sostenibilità e formare Manager del Terzo Settore in grado di favorire la crescita delle imprese sociali. Il programma totalmente gratuito è stato realizzato da UniCredit in collaborazione con AICCON, Politecnico di Milano – Tiresia, POLIMI Graduate School of Management, Fondazione Italiana Accenture e TechSoup, e presentato nel corso dell’incontro dal titolo “La prospettiva della Sostenibilità Integrale” che si è svolto oggi a Milano.

Massimiliano Mastalia, Responsabile Corporate di UniCredit Italia, e Annalisa Areni, Responsabile per il Sud di UniCredit Italia, hanno parlato delle PMI e delle prospettive sul tema della sostenibilità integrale e dell’imprenditoria sociale. “Il Terzo settore genera un volume d’affari di circa 80 miliardi di euro, avvicinandosi al 5% del PIL, coinvolge 360mila istituzioni, impiega oltre 860mila dipendenti ed è un settore in continua evoluzione, in grado anche di creare importanti opportunità di lavoro”, ha spiegato Massimiliano Mastalia, Responsabile Corporate di UniCredit Italia, aggiungendo “le sinergie tra Profit e Non Profit possono imprimere un decisivo contributo al processo di ripartenza del Paese in chiave inclusiva e sostenibile, sulla base delle priorità strategiche contenute nel PNRR”.

La prima edizione di “Road to Social Change” ha contribuito già a formare 200 Social Change Manager del Terzo Settore, Anche quest’anno l’obiettivo è sostenere il comparto attraverso la crescita delle competenze manageriali, formando nuove figure professionali con le conoscenze e abilità necessarie per progettare e guidare i processi trasformativi delle realtà Profit e Non Profit italiane. I partecipanti otterranno l’Open Badge di Social Change Manager, una certificazione digitale di conoscenze, abilità e competenze acquisite, rilasciato da POLIMI Graduate School of Management.

“Road to Social Change” si svilupperà attraverso 5 Digital Talk nazionali (sostenibilità integrale, digitalizzazione, rivoluzione verde e mobilità sostenibile, Welfare, Sanità territoriale) ed un evento di chiusura e premiazione. Come parte integrante del percorso, il progetto prevede anche una “Call”, che partirà il 1° settembre, per stimolare e premiare progettualità che prevedano sinergie efficaci tra Profit e Non Profit. Saranno premiate iniziative capaci di generare impatto sociale e innescare processi di sviluppo territoriale, perseguendo le missioni del PNRR.

Latest News