17.1 C
Milano
martedì, Settembre 21, 2021

Uk, inflazione al 3,2% ad agosto: il più grande aumento di sempre

L’indice dei prezzi al consumo del Regno Unito è aumentato del 3,2% nei 12 mesi fino ad agosto, secondo i dati ufficiali diffusi oggi: questo rappresenta il più grande aumento mensile di sempre.

Un sondaggio Reuters aveva previsto una lettura del 2,9% per agosto.

La lettura è ancora una volta al di sopra dell’obiettivo del 2% della Banca d’Inghilterra e senza dubbio aggiungerà peso a coloro che chiedono la fine delle politiche di stimolo senza precedenti dell’era della pandemia. Arriva anche in mezzo all’aumento dei prezzi dell’energia e mentre il paese continua a riaprire dopo i rigidi blocchi del coronavirus.

Secondo Samuel Tombs, capo economista britannico di Pantheon Macroeconomics, questo rialzo sarebbe in larga parte dovuto anche ai prezzi delle auto usate. “L’aumento mensile più elevato del normale dell’IPC di base ad agosto è dovuto principalmente a un enorme aumento del 4,9% dei prezzi delle auto usate, che ha spinto il tasso di inflazione di quel componente a un accattivante 18,3%”, ha detto in una nota di ricerca.

Ha anche affermato che il tasso principale dell’IPC non aumenterà probabilmente ulteriormente a settembre, perché i prezzi dei ristoranti l’anno scorso erano già rimbalzati a questo punto dell’anno, ma ha aggiunto che un aumento di un tetto massimo del prezzo dell’energia e un aumento di un prelievo fiscale sull’industria del turismo potrebbero entrambi contribuire a un balzo in ottobre.

L’indice dei prezzi al consumo del Regno Unito è aumentato del 3,2% nei 12 mesi fino ad agosto, secondo i dati ufficiali diffusi oggi: questo rappresenta il più grande aumento mensile di sempre.

Un sondaggio Reuters aveva previsto una lettura del 2,9% per agosto.

La lettura è ancora una volta al di sopra dell’obiettivo del 2% della Banca d’Inghilterra e senza dubbio aggiungerà peso a coloro che chiedono la fine delle politiche di stimolo senza precedenti dell’era della pandemia. Arriva anche in mezzo all’aumento dei prezzi dell’energia e mentre il paese continua a riaprire dopo i rigidi blocchi del coronavirus.

Secondo Samuel Tombs, capo economista britannico di Pantheon Macroeconomics, questo rialzo sarebbe in larga parte dovuto anche ai prezzi delle auto usate. “L’aumento mensile più elevato del normale dell’IPC di base ad agosto è dovuto principalmente a un enorme aumento del 4,9% dei prezzi delle auto usate, che ha spinto il tasso di inflazione di quel componente a un accattivante 18,3%”, ha detto in una nota di ricerca.

Ha anche affermato che il tasso principale dell’IPC non aumenterà probabilmente ulteriormente a settembre, perché i prezzi dei ristoranti l’anno scorso erano già rimbalzati a questo punto dell’anno, ma ha aggiunto che un aumento di un tetto massimo del prezzo dell’energia e un aumento di un prelievo fiscale sull’industria del turismo potrebbero entrambi contribuire a un balzo in ottobre.

Latest News

I più letti