8.8 C
Milano
sabato 26 Novembre 2022

Uffici e case, 3 miliardi investiti in Italia nel terzo trimestre

Milano – Nel terzo trimestre dell’anno sono stati realizzati circa 3 miliardi di euro di investimenti nel settore immobiliare in Italia (+37% rispetto al terzo trimestre del 2021). Questo dato si somma ai 6,4 miliardi del primo semestre e porta i primi nove mesi a raggiungere un totale a quota 9,4 miliardi, quasi pareggiando il totale investito in tutto il 2021. Sono dati che emergono di un’analisi del Team Research di Dils, uno dei principali operatori in termini di volumi transati nel mercato italiano. “I numeri da record confermano pertanto tale periodo come i migliori nove mesi dall’inizio delle rilevazioni storiche da parte degli operatori del mercato, la cui media negli ultimi 10 anni si attestava a circa 5 miliardi di euro. Considerando l’attuale pipeline in chiusura nei prossimi mesi, si potrebbe prospettare una chiusura dell’anno sui volumi del 2019”, aggiunge la ricerca.

Secondo lo studio i settori trainanti sono stati ancora una volta gli uffici e la logistica, che, in linea con il trend attuale, hanno rappresentato oltre il 60% degli investimenti totalizzati da inizio anno. “In un contesto positivo per il mercato real estate italiano – afferma il Team Research di Dils – emergono alcuni segnali di attenzione legati alle dinamiche inflattive in corso e, conseguentemente, alla crescita dei principali tassi di riferimento. Ciò ha condotto, rispetto al precedente periodo, al rialzo dei ‘prime net yield’ (cioè la misura della rendita netta di un investimento, Ndr.) di mercato: Office e Retail salgono entrambi al 3,15% mentre la Logistica si attesta al 4,3% e prevediamo un’ulteriore rialzo”, conclude Dils.

Latest News