10 C
Milano
lunedì, Ottobre 18, 2021

Twitter, annuncio chiusura class action: pagherà oltre 800mln agli investitori

Twitter ha annunciato di aver stipulato un accordo vincolante per risolvere la causa legale consolidata avviata nel 2016 presso la Corte Distrettuale degli Stati Uniti per il Distretto Settentrionale della California.

Il colosso “cinguettante” avrebbe patteggiato un risarcimento di oltre 800 milioni di dollari per chiudere la class action in cui era accusata di aver “ingannato” la comunità finanziaria, nel 2015, fornendo dati errati sugli utenti, facendo sembrare la società finanziariamente più sana di quanto non fosse realmente.

La denuncia indica un evento del 2014 che Twitter ha tenuto con gli analisti finanziari in cui la società avrebbe fornito proiezioni di crescita “irrealistiche” che vedevano i utenti attivi mensili (MAU) “raddoppiare a oltre 550 milioni di utenti e di aumentare le entrate di $ 4,6 miliardi entro il 2018”. Sempre secondo la causa, Twitter avrebbe smesso di segnalare la sua principale metrica di coinvolgimento degli utenti, le visualizzazioni della sequenza temporale, nel 2014, una pratica che ha reso più difficile per gli analisti e gli investitori monitorare la crescita dell’azienda. Le visualizzazioni della cronologia venivano conteggiate ogni volta che un utente visitava Twitter e aggiornava la cronologia per visualizzare più tweet o per condurre una ricerca. Twitter ha dichiarato all’epoca che la metrica era diventata irrilevante. Al contrario, avrebbe invece iniziato a includere quelle metriche denominate di “crescita di bassa qualità”, incluso l’invio di messaggi automatici agli utenti dormienti per incoraggiarli ad accedere, in modo che Twitter potesse includerli come utenti “attivi”.

L’accordo proposto risolve tutte le rivendicazioni avanzate contro Twitter e gli altri imputati nominati senza alcuna ammissione, concessione o constatazione di alcuna colpa, responsabilità o illecito da parte della Società o di qualsiasi imputato.

Twitter e i singoli imputati continuano a negare qualsiasi illecito o qualsiasi altra azione impropria. La Società prevede di registrare un addebito per l’insediamento durante il terzo trimestre del 2021. L’accordo di transazione finale sarà soggetto all’approvazione del Tribunale.





Latest News

Web TV