23.8 C
Milano
venerdì 1 Luglio 2022

Social housing, startup Tulou aumenta capitale di 5 milioni e mezzo di euro

Milano – C’è lo studio professionale Corti Fumagalli – attivo nella consulenza tributaria, societaria, aziendale e contabile – dietro l’aumento di capitale di 5,5 milioni di euro della startup del “social housing” e dell’abitare collaborativo Tulou. Un’operazione che è stata guidata da PFC, family office della famiglia Marzotto, insieme ad altri investitori privati, tra cui Wellness Holding di Nerio Alessandri, fondatore di Technogym, Gruppo Colombini, Ithaca Investment,
Fidim della famiglia Rovati, Ghilo di Angelomario Moratti, Gellify, Azimut Digitech Fund e Invictus Capital.

Tulou – start up fondata da Andrea Colombo, Vittorio Mauri, Santo Bellistri e Linda Maroli con l’idea di accogliere le persone che desiderano riscoprire il valore delle relazioni sociali come risposta alle difficoltà e alla solitudine del vivere urbano – ha già sottoscritto contratti di gestione per tre immobili, destinati all’affitto, che saranno immessi sul mercato milanese tra la seconda metà del 2023 e l’inizio del 2024, per un totale di 350 unità, tra appartamenti e stanza, tutte caratterizzate da spazi comuni che favoriscono la socialità, come palestre, coworking, terrazzi con orti e piscine, sala cinema, cucine condivise. Il primo immobile, progettato dallo studio internazionale Arup, sarà inaugurato, in viale Monza, all’interno del nuovo quartiere Nolo, nell’estate del 2023.

Lo studio Corti Fumagalli insieme allo studio Pedersoli ha agito come advisor di Tulou nel round di investimento da 5,5 milioni. In particolare, lo studio ha agito come advisor fiscale e societario di Tulou con un team coadiuvato dal managing partner Nicola Fumagalli. Gli aspetti legali sono stati seguiti dallo studio Pedersoli. Corti Fumagalli si conferma partner consolidato delle scale up nei round guidati da family office e investitori privati, affermandosi come boutique d’eccellenza nel settore. Lo Studio, che oggi conta un team di 38 collaboratori coordinati, si distingue per aver introdotto nel proprio business sistemi di automazione per i servizi di compliance e backoffice e sta già lavorando alla prossima sfida che riguarderà l’applicazione dell’intelligenza artificiale.

Latest News