13.8 C
Milano
giovedì, Ottobre 21, 2021

Samsung, il leader Lee ammette uso illegale di sedativi. Ieri il titolo a -3,5%

Quest’oggi il presidente di Samsung, Jay Y. Lee, si è dichiarato colpevole in tribunale per l’accusa di uso illecito di una sostanza controllata, il propofol, un farmaco a breve durata d’azione che comporta una diminuzione del livello di coscienza.

Lo scorso agosto, il magnate sudocoreano aveva ottenuto la libertà vigilata (Lee sta scontando la pena da quando è stato condannato a 2 anni e mezzo di prigione dall’Alta Corte di Seul il 18 gennaio, nel processo disposto sul caso di corruzione che ha coinvolto l’ex presidente Park Geun-hye e il suo rilascio aveva sollevato le aspettative degli osservatori del mercato per le importanti decisioni che il colosso avrebbe dovuto prendere, inclusa la posizione di una fabbrica di chip da $ 17 miliardi in programma negli Stati Uniti.

Ma i problemi legali di Lee non sembrano essere finiti. Oggi presso la Corte distrettuale centrale di Seoul, Lee ha affermato di aver ricevuto il propofol – un sedativo usato in anestesia – 41 volte dal 2015 al 2020. I pubblici ministeri hanno affermato che l’uso era sotto le spoglie di un trattamento della pelle o non correlato a un trattamento legittimo.

“Questa questione è nata per il trattamento, ma sono profondamente dispiaciuto”, ha detto Lee. “Io… mi assicurerò che questo non accada di nuovo”, ha detto Lee alla piccola corte di circa 15 persone.

Lee originariamente ha cercato un trattamento a causa della pressione psicologica dal ricovero in ospedale di suo padre nel 2014, che si è intensificato con il successivo scandalo per trapianti e il processo che ha portato alla sua condanna a gennaio, ha detto il suo avvocato. I pubblici ministeri chiedono una multa di 70 milioni di won (58.327 dollari) e una commissione aggiuntiva di 17 milioni di won. La sentenza sarà il 26 ottobre.

Secondo la legge sudcoreana, il destinatario di una sostanza controllata considerata somministrata illegalmente è perseguibile, così come coloro che hanno somministrato la droga. Il personale di una clinica in cui Lee ha ricevuto il sedativo, che viene processato separatamente, ha negato di aver commesso illeciti. I pubblici ministeri sono stati informati per la prima volta della questione nel 2020, ma è stato consigliato loro di abbandonare le indagini nel marzo 2021 da un gruppo indipendente che esaminava le indagini dell’accusa. Hanno continuato a chiedere una multa fino a giugno, prima che un altro rapporto della polizia sull’uso di sedativi portasse la corte a ordinare un’udienza. Poiché il propofol ha meno probabilità di essere utilizzato in modo improprio rispetto a molte altre sostanze controllate, molti casi simili di uso illegale hanno portato a multe piuttosto che a pene detentive.

Samsung – Tradingview

Ieri il titolo ha perso il 3.50%.

Latest News

Web TV