1 C
Milano
sabato 28 Gennaio 2023

Private debt in calo, -24% nel primo sementre

Milano – Segnali di rallentamento nella prima parte dell’anno per il private debt. Nel primo semestre la raccolta totale (di mercato e captive) si è attestata a 440 milioni, in calo del 24% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, quando era stata pari a 576 milioni, la cifra più alta mai raggiunta nel mercato. Secondo i dati di mercato presentati da Aifi in collaborazione con Deloitte gli investimenti degli operatori attivi nel segmento del private debt, escluse le piattaforme di digital lending e le banche, sono stati di 531 milioni (-29%).

Il numero di sottoscrizioni è stato pari a 102 (-18%), distribuite su 49 società (-31%). Escludendo dall’analisi le operazioni (per società oggetto di investimento) di ammontare superiore ai 100 milioni, non presenti nella prima parte del 2022, i dati relativi all’ammontare risultano in crescita del 13%. “I risultati di questo primo semestre risentono delle crisi in corso dovute al perdurare della guerra, all’innalzamento dei costi energetici e dei tassi di interesse – dichiara Innocenzo Cipolletta, presidente di Aifi – . La contrazione della raccolta comporterà una riduzione delle risorse da destinare al supporto delle iniziative di crescita imprenditoriale”.

Latest News