21.3 C
Milano
sabato 28 Maggio 2022

PMI, richieste di garanzia per 230 miliardi di euro

Roma – Le richieste di garanzia presentate dalle PMI al Fondo di Garanzia sui nuovi finanziamenti superano i 230 miliardi di euro, mentre le domande presentate attraverso Garanzia Italia di SACE arrivano ai 33,2 miliardi di euro per 4.701 richieste ricevute. Lo rende noto l’ABI nel consueto aggiornamento della task force, costituita per promuovere l’attuazione delle misure a sostegno della liquidità adottate dal Governo per far fronte all’emergenza Covid-19.

Il Ministero dello Sviluppo Economico e Mediocredito Centrale (MCC) segnalano che sono 2.631.841 le richieste di garanzia pervenute al Fondo di Garanzia dalle PMI nel periodo dal 17 marzo 2020 all’8 marzo 2022 , per un importo complessivo di oltre 230,5 miliardi di euro. In particolare, le domande arrivate e relative alle misure introdotte con i decreti Cura Italia e Liquidità sono 2.613.059 pari ad un importo di circa 228,7 miliardi di euro. Di queste, 1.181.619 sono riferite a finanziamenti fino a 30.000 euro per un importo finanziato di circa 23 miliardi di euro e 694.904 sono riferite a moratorie per un importo finanziato di circa 27 miliardi.

I prestiti garantiti tramite lo strumento “Garanzia Italia” di SACE hanno raggiunto un valore di 33,2 miliardi di euro, per un totale di 4.701 operazioni. Di questi, circa 9,9 miliardi di euro riguardano sedici operazioni garantite attraverso la procedura ordinaria prevista dal Decreto Liquidità e relativa ai finanziamenti in favore di imprese di grandi dimensioni. Gli altri 23,3 miliardi di euro fanno riferimento a prestiti garantiti in procedura semplificata, a fronte di 4.685 richieste di Garanzia gestite ed emesse tutte entro 48 ore attraverso la piattaforma digitale dedicata.

Latest News