5.1 C
Milano
sabato 26 Novembre 2022

Petrolio, Opec+ verso riduzione della produzione di greggio

Milano – I Paesi membri dell’Opec+ – Azerbaigian, Bahrain, Brunei, Kazakhstan, Malesia, Messico, Oman, Filippine, Russia, Sudan e Sud Sudan – valuteranno mercoledì una drastica riduzione della produzione di petrolio greggio – la più significativa dall’inizio della pandemia di Covid-19 – per spingere nuovamente al rialzo i prezzi globali di quella risorsa. Secondo il “Wall Street Journal”, un effettivo taglio della produzione di petrolio da parte dell’Opec+ rischia di sferrare un ulteriore, durissimo colpo all’economia globale, già avviata su una traiettoria recessiva.

Proprio le preoccupazioni legate al rallentamento dell’economia globale hanno comportato nelle ultime settimane un ribasso dei prezzi globali del petrolio greggio: dall’inizio del terzo trimestre, il prezzo del petrolio Brent è calato del 23 per cento a 87,96 dollari al barile. Un taglio della produzione metterebbe in forte difficoltà soprattutto i consumatori europei, che a causa del conflitto in Ucraina e delle conseguenti sanzioni imposte alla Russia sono alle prese con costi dell’energia elevatissimi a dispetto delle dinamiche globali.

Latest News