11 C
Milano
lunedì, Ottobre 18, 2021

Petrolio, OPEC+ mantiene attuale policy: aumento di 400.000 barili al giorno a novembre

Un pannello ministeriale dell’OPEC+ avrebbe raccomandato al gruppo petrolifero di attenersi a un patto esistente per aumentare la produzione di petrolio di 400.000 barili al giorno (bpd) a novembre, secondo quanto riferito da fonti interne, nonostante le richieste dei consumatori per più petrolio e greggio più economico.

“Ci sono richieste per un aumento della produzione da parte dell’OPEC+”, ha detto a Reuters una delle fonti dell’OPEC+ prima della riunione del panel. “Abbiamo paura della quarta ondata di corona, nessuno vuole fare grandi mosse”.

Come sottilenea Reuters, l’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio, la Russia e i loro alleati, nota come OPEC+, è sotto pressione da parte dei grandi consumatori, come gli Stati Uniti e l’India, per aggiungere forniture extra per raffreddare i prezzi che quest’anno sono aumentati del 50%. Il mese scorso il Brent ha superato gli 80 dollari al barile, aumentando le pressioni inflazionistiche globali e minacciando una ripresa dalla pandemia di COVID-19.

Il panel ministeriale dell’OPEC+, noto come JMMC, che monitora il mercato si è riunito per i colloqui online in vista della riunione ministeriale. Il gruppo ha concordato a luglio di aumentare la produzione di 400.000 bpd al mese almeno fino ad aprile 2022 per eliminare gradualmente 5,8 milioni di bpd dei tagli alla produzione esistenti, già molto ridotti rispetto ai cordoli che erano in atto durante il periodo peggiore della pandemia. Fonti dell’OPEC+ hanno affermato che il panel ha concluso la sua riunione raccomandando al gruppo di attenersi alla sua politica esistente.

In risposta alla decisione dell’OPEC, il WTI vola a 76,99 dollari al barile (+1,44%), ai massimi dal 2014, mentre il Brent balza a 80,62 dollari al barile (+1,69%).

Latest News

Web TV