22.6 C
Milano
venerdì 7 Ottobre 2022

NYT, ValueAct acquista 11 milioni di azioni e chiede di puntare su cruciverba e cucina

Milano – L’investitore attivista ValueAct ha acquistato più di 11 milioni di azioni del New York Times, il più grande quotidiano al mondo (quotato sul New York Stock Exchange). Si tratta di una partecipazione del 6,7%, secondo quanto emerge da un deposito presso la SEC. La società d’investimento ritiene che la valutazione attuale non rifletta le prospettive di crescita a lungo termine della società e che il management ha diverse opportunità per compensare i venti contrari macroeconomici che deve affrontare il settore. “Siamo consapevoli che ValueAct ha effettuato un investimento nella società – ha affermato un portavoce del New York Times in una nota – Come facciamo con altri azionisti, i membri del nostro team di gestione hanno avuto conversazioni con ValueAct per ascoltare le loro opinioni e condividere le nostre”.

La chiave della crescita di New York Times sarà una promozione più aggressiva di tutti i suoi prodotti per soli abbonati, anche attraverso pacchetti che uniscono più prodotti (come il giornale online sportivo Athletic, i cruciverba e i giochi, i prodotti editoriali riguardanti la cucina). “La nostra ricerca suggerisce che la maggior parte dei lettori e degli abbonati attuali sono interessati a un pacchetto e pagherebbero un grosso sovrapprezzo, ma non sanno nemmeno che l’offerta esiste”, ha affermato ValueAct in una lettera agli investitori visionata da Bloomberg. “Questa è un’opportunità che riteniamo che la direzione debba guidare con urgenza, poiché è la più grande leva per accelerare la crescita, approfondire il fossato competitivo del NYT e garantire la forza e la stabilità a lungo termine della piattaforma”, ha aggiunto.

Secondo l’investitore attivista, “è in corso un passaggio generazionale in cui i consumatori statunitensi preferiscono consumare digitalmente notizie di alta qualità – attraverso siti Web, canali di social media, app mobili, podcast, newsletter via e-mail, avvisi push – che possono essere soddisfatte solo da un franchising su larga scala con un marchio di fiducia come NYT”. “Questo cambiamento crea un’enorme pressione competitiva – si legge nel documento – Mentre la maggior parte della sua concorrenza frammentata deve affrontare sfide per la crescita, il NYT sta costruendo un business più grande, più redditizio e più difendibile”.

Latest News