3.3 C
Milano
venerdì, Dicembre 3, 2021

Nord Stream 2, arriva l’accordo tra Usa e Germania. Sanzioni a Mosca se lo userà contro Kiev

“Il Nord Stream 2 è un bad deal”, aveva dichiarato qualche settimana fa il Presidente degli Stati Uniti, Joe Biden in merito al gasdotto in via di costruzione che collegherà direttamente la Germania con la Russia, uno dei più grandi paesi esportatori di gas naturale al mondo. Sono diversi anni che gli USA si mostrano contrari alla realizzazione, da un lato perché ritengono che aggravi la dipendenza dell’Europa dal gas russo e al contempo indebolisca la posizione strategica di diversi paesi alleati nell’est Europa, dall’altro potrebbe essere una mossa a favore di Vladimir Putin, un’arma in più da usare contro l’Ucraina e altri Stati confinanti.

Ma nella giornata di ieri è stato finalmente raggiunto un accordo tra Stati Uniti e Germania, ove quest’ultima si impegnerà a imporre sanzioni contro la Russia se minaccerà la sicurezza energetica dei paesi dell’est Europa.

Inoltre, la Germania dovrà finanziare la transizione verde dell’Ucraina con un fondo da un miliardo di dollari e trattare con Mosca un prolungamento oltre il 2024 del transito di gas russo attraverso il territorio di Kiev, con l’obiettivo di un’estensione di dieci anni. Tutti temi discussi da Merkel in una telefonata con il presidente russo, Vladimir Putin, che ha espresso soddisfazione per la chiusura della vicenda.

Secondo quanto riportato dall’Agi, queste rassicurazioni sembrano non bastare a Kiev, tanto che i ministri degli Esteri di Ucraina e Polonia, Dmytro Kuleba e Zbigniew Rau, hanno affermato che “una simile decisione ha creato ulteriori minacce politiche, militari ed energetiche per l’Ucraina e l’Europa centrale nel suo complesso”.

Latest News

Web TV