21.2 C
Milano
martedì, Settembre 21, 2021

Netflix, accusati alcuni dipendenti di insider trading: profitti per 3 mln di dollari

Tre ex ingegneri del software Netflix e due associati sono stati accusati di insider trading in uno schema multimilionario che utilizzava informazioni privilegiate sulla crescita degli abbonati del gigante dello streaming, ha annunciato mercoledì la SEC.

Secondo la denuncia, che ha nominato Sung Mo “Jay” Jun come responsabile principale, i presunti autori avrebbero realizzato profitti per oltre $ 3 milioni condividendo informazioni riservate tramite applicazioni di messaggistica crittografata tra il 2016 e il 2019. Il gruppo avrebbe scambiato le informazioni prima di molteplici annunci sui ricavi.

“Riteniamo che un dipendente di Netflix e i suoi stretti collaboratori si siano impegnati in uno schema multimilionario di lunga data per trarre profitto da preziose informazioni aziendali sottratte”, ha affermato Erin E. Schneider, direttore dell’ufficio regionale di San Francisco della SEC. “Le accuse annunciate oggi considerano ciascuno dei partecipanti responsabile del proprio ruolo nello schema”.

Tra luglio 2016 e aprile 2017, Sung Mo Jun avrebbe fornito le informazioni a suo fratello, Joon Mo Jun, e al suo caro amico, Junwoo Chon. Hanno fatto scambi prima degli annunci sugli utili di Netflix e Chon avrebbe pagato Sung Mo Jun $ 60.000 dai profitti.

Dopo aver lasciato l’azienda nel 2017, Song Mo Jun ha continuato a ottenere informazioni dall’insider Ayden Lee. Un altro ingegnere di Netflix, Jae Hyeon Bae, avrebbe informato Joon Jun prima dell’annuncio degli utili di luglio 2019 di Netflix.

Nel febbraio 2018, Bae avrebbe aderito a un canale di messaggistica chiamato “Rage Against the Market”, ospitato su una popolare piattaforma di comunicazione aziendale. Comprendeva Sung Mo Jun, Joon Jun e Chon. Bae sperava di ottenere informazioni che “lo avrebbero aiutato a fare soldi scambiando titoli”, afferma la denuncia. Le azioni di Netflix hanno chiuso in gran parte invariate mercoledì

Tre ex ingegneri del software Netflix e due associati sono stati accusati di insider trading in uno schema multimilionario che utilizzava informazioni privilegiate sulla crescita degli abbonati del gigante dello streaming, ha annunciato mercoledì la SEC.

Secondo la denuncia, che ha nominato Sung Mo “Jay” Jun come responsabile principale, i presunti autori avrebbero realizzato profitti per oltre $ 3 milioni condividendo informazioni riservate tramite applicazioni di messaggistica crittografata tra il 2016 e il 2019. Il gruppo avrebbe scambiato le informazioni prima di molteplici annunci sui ricavi.

“Riteniamo che un dipendente di Netflix e i suoi stretti collaboratori si siano impegnati in uno schema multimilionario di lunga data per trarre profitto da preziose informazioni aziendali sottratte”, ha affermato Erin E. Schneider, direttore dell’ufficio regionale di San Francisco della SEC. “Le accuse annunciate oggi considerano ciascuno dei partecipanti responsabile del proprio ruolo nello schema”.

Tra luglio 2016 e aprile 2017, Sung Mo Jun avrebbe fornito le informazioni a suo fratello, Joon Mo Jun, e al suo caro amico, Junwoo Chon. Hanno fatto scambi prima degli annunci sugli utili di Netflix e Chon avrebbe pagato Sung Mo Jun $ 60.000 dai profitti.

Dopo aver lasciato l’azienda nel 2017, Song Mo Jun ha continuato a ottenere informazioni dall’insider Ayden Lee. Un altro ingegnere di Netflix, Jae Hyeon Bae, avrebbe informato Joon Jun prima dell’annuncio degli utili di luglio 2019 di Netflix.

Nel febbraio 2018, Bae avrebbe aderito a un canale di messaggistica chiamato “Rage Against the Market”, ospitato su una popolare piattaforma di comunicazione aziendale. Comprendeva Sung Mo Jun, Joon Jun e Chon. Bae sperava di ottenere informazioni che “lo avrebbero aiutato a fare soldi scambiando titoli”, afferma la denuncia. Le azioni di Netflix hanno chiuso in gran parte invariate mercoledì

Latest News

I più letti