30.9 C
Milano
lunedì 8 Agosto 2022

Moda, Cnmi Sustainable Fashion Awards 2022: la cerimonia il 25 settembre

Milano – Si terranno il 25 settembre prossimo, presso il Teatro alla Scala di Milano, i Cnmi Sustainable Fashion Awards 2022, i riconoscimenti dedicati alla moda sostenibile della Camera nazionale della moda italiana. La cerimonia, organizzata in collaborazione con Ethical Fashion Initiative (Efi) delle Nazioni Unite, un programma dell’International Trade Center, con il supporto di ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, dell’Agenzia Ice e del Comune di Milano, si terrà in chiusura della Milano Fashion Week di settembre dedicata alle collezioni donna. L’evento, alla quinta edizione, vedrà protagoniste e premierà personalità e realtà virtuose che nel mondo della moda italiana e internazionale si sono distinte per l’impegno dedicato alla sostenibilità nella sua accezione più alta, per visione, innovazione, impegno nell’artigianato, riconoscimento delle differenze, economia circolare, diritti umani e giustizia ambientale. Per misurare la sostenibilità del settore e per l’assegnazione dei premi sarà utilizzato un quadro preliminare di due diligence Esg creato da Efi in collaborazione con Cnmi.

“Abbiamo posto alla base della nostra strategia l’economia circolare – sottolinea il presidente di Cnmi, Carlo Capasa – una visione innovativa non può che avere la moda ingaggiata a pieno. I nostri Award sono ambiziosi perché oggi è il momento di essere ambiziosi. Cnmi avverte la responsabilità di essere un laboratorio permanente, dobbiamo continuamente informare e usare questo premio come stimolo a rafforzare tutti gli aspetti riguardanti la sostenibilità. Vogliamo dare l’esempio ed essere un punto di riferimento non solo per la moda ma anche per le quelle che devono essere le buone pratiche quotidiane. Lavoriamo affinché questa vetrina diventi un laboratorio effettivo per costruire qualcosa di importante per il futuro”. In occasione della cerimonia del 25 settembre saranno assegnati 12 premi: The Visionary Award, The Craft and Italian Artisanship Award, The Bicester Collection Award, The Equity and Inclusivity Award, The Groundbreaker Award, The Circular Economy Award, The Climate Action Award, The Oceans Award, The Human Rights Award, The Philanthropy and Society Award, The Biodiversity Conservation Award, The Woolmark Company Award for Innovation.

Per la prima volta Cnmi ha istituto un Advisory Committee composto da realtà no profit impegnate sui temi della moda sostenibile, rendendole parte attiva del progetto, con l’obiettivo di compiere una prima selezione delle candidature per i premi. I nominati verranno poi portati all’attenzione di una giuria internazionale che nel 2022 sarà presieduta da Dame Ellen MacArthur, fondatrice della Ellen MacArthur Foundation e che decreterà il vincitore di ogni categoria. I membri della giuria saranno resi noti nelle prossime settimane in occasione di una serie di appuntamenti in cui i Cnmi Sustainable Fashion Awards saranno presentati in città simbolo per l’industria fashion come Londra, Parigi, Monaco di Baviera e New York. “La moda detta le regole del gioco, i trend e gli stili e anche i modi con cui vivere e affrontare le sfide quotidiane – afferma l’assessore allo Sviluppo economico e politiche del Lavoro con delega alla moda e design di Milano, Alessia Cappello -. La sostenibilità non può essere più solo parole o un modo di dire ma una scelta di vita obbligata. La moda deve fare i primi passi come tutte le scelte che ha fatto nella sua storia e dettare le regole. E importante accendere tutti i riflettori, soprattutto quelli internazionali sulla sostenibilità”.

I Cnmi Sustainable Fashion Awards, commenta Carlo Ferro, presidente di Ice Italia, “interpretano l’immagine di un’Italia fatta di tradizioni e artigianalità, sostenibilità e innovazione: tutti tratti distintivi del nostro Made in Italy che comunichiamo attraverso la campagna di National Branding BeIt”. Simbolo dei Cnmi Sustainable Fashion Awards è il Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto, che fin dal 2012 rappresenta l’impegno di Cnmi in quest’ambito con la stesura del ‘Manifesto della sostenibilità per la moda italiana’, su iniziativa di Anna Zegna e Carlo Capasa. “Con questo evento – rimarca Dame Ellen MacArthur, fondatrice e chair of Trustees di Ellen MacArthur Foundation – celebreremo e premieremo chi sta mettendo il design circolare al centro di un’industria che può aiutare ad attaccare alla radice le cause di sfide globali come il cambiamento climatico, la perdita di biodiversità e l’inquinamento”.

Latest News