19.4 C
Milano
domenica 1 Agosto 2021

Mediobanca, Caltagirone sale e a breve potrebbe arrivare al 5%

I più letti

L’imprenditore romano, Francesco Gaetano Caltagirone ha triplicato la quota in Mediobanca, portandola dall’1% di inizio marzo al 2,88% attuale, e ha altre due opzioni per salire fino al 5,0547%.

Il 2,175% si riferisce a contratti di opzione “put” con date di scadenza 16 luglio 2021 per lo 0,113%; 20 agosto 2021 per lo 0,113%; 17 settembre 2021 per l’1,950%. Secondo quanto riferito ieri da Consob, i pacchetti risultano parcheggiati presso i veicoli Istituto Finanziario 2012, Capitolium, Mantegna 87 e Calt 2004.

In altre parole, a metà settembre l’imprenditore romano, potrebbe avere in portafoglio oltre il 5% di Mediobanca.

Ma le evoluzioni nell’assetto proprietario di Mediobanca non si fermano qui. Nelle scorse settimane anche Leonardo Del Vecchio aveva incrementato la propria quota, portandola al 19%. Inoltre, ci sono alcuni rumors secondo i quali quest’ultimo chiedere un ulteriore benestare a Francoforte per superare il 20%, anche se per il momento non si hanno conferme.

Per quanto i due imprenditori non siano in combutta tra loro, è evidente quale pressione possano esercitare sul board di Mediobanca, anche in merito alle decisioni che piazzetta Cuccia deve prendere su Generali, dove detiene quasi il 13%.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome

spot_img

Latest News