11 C
Milano
lunedì, Ottobre 18, 2021

JP Morgan, società mineraria accusa il colosso di aver manipolato il mercato dell’argento

Società mineraria d’argento con sede in Florida ha presentato una richiesta di risarcimento danni contro JPMorgan, accusando il colosso bancario di manipolare il mercato dell’argento per spingere i prezzi così in basso tanto che la miniera dell’azienda sarebbe stata costretta a chiudere.

La denuncia, presentata martedì alla Corte Distrettuale degli Stati Uniti per il Distretto Meridionale della Florida, afferma che Hidalgo Mining Corp ha raccolto 10,35 milioni di dollari dagli investitori per finanziare una miniera d’argento in Messico che ha iniziato la produzione intorno al 2012 e si è interrotta nel 2014. I prezzi dell’argento sono stati in media di circa 31 $ l’oncia nel 2012 e 19 $ l’oncia nel 2014.

JPMorgan ha rifiutato di commentare.

Secondo quello che risulta a Reuters, l’affermazione di Hidalgo avrebbe utilizzato come prova le informazioni provenienti da un’indagine dei regolatori statunitensi che hanno scoperto che lo staff di JPMorgan tra il 2008 e il 2016 avrebbe inviato ordini di acquisto e vendita falsi nei mercati dei metalli e dei titoli del Tesoro per spostare i prezzi a loro favore.

I trader affermano che questa tecnica, nota come spoofing, è una tattica di trading a breve termine piuttosto che un mezzo per sopprimere i prezzi a lungo termine.

JPMorgan l’anno scorso avrebbe accettato di pagare più di $920 milioni per risolvere l’indagine e la scorsa settimana avrebbe anche pagato $15,7 milioni per risolvere una causa legale intentata da investitori che hanno affermato che la manipolazione aveva causato loro perdite.

Latest News

Web TV