21.3 C
Milano
sabato 28 Maggio 2022

Italia primo partner commerciale della Libia, interscambio da 6,8 mld

Roma – L’Italia sorpassa Turchia e Cina e torna ad essere il primo partner commerciale della Libia nel 2021, con un interscambio complessivo del valore di 6,8 miliardi di euro, in aumento del 160 per cento rispetto all’anno precedente. E’ quanto emerge dai dati elaborati dall’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane (Ice) e pubblicati su Twitter dall’ambasciata d’Italia in Libia. Vale la pena ricordare che nel 2008, l’interscambio Italia–Libia aveva superato i 17 miliardi di euro, più del doppio di adesso. Eppure, l’Italia vanta oggi in Libia una quota di mercato del 17,25 per cento, davanti a Cina (11,61 per cento), Germania (9,16 per cento), Spagna (8,17 per cento) e Turchia (7,46 per cento). Nel 2020, l’anno dello scoppio della pandemia di Covid-19, la Turchia risultava essere il primo partner della Libia con un interscambio di poco inferiore ai 3 miliardi di euro. Nel 2019, invece, sul gradino più alto del podio vi era la Cina con scambi bilaterali per 6,5 miliardi di euro circa. L’interscambio Italia-Libia del 2021 risulta dunque essere superiore al periodo pre-pandemico.

L’Italia è stata anche la prima destinazioni delle esportazioni libiche, con un valore di 5,6 miliardi di euro, in crescita del 222,88 per cento anno su anno, e una quota di mercato del 21,20 per cento, davanti a Germania (11,47 per cento), Spagna (11,03 per cento), e Cina (11,49 per cento). Ovviamente, la stragrande maggioranza dei prodotti importati dal Paese nordafricano (oltre il 98 per cento) rientrano nella categoria “combustibili minerali, oli minerali e prodotti della loro distillazione; sostanze bituminose; cere minerali”, ovvero gas e petrolio. Bene anche l’export del “Made in Italy” nel Paese nordafricano, pari a circa 1,2 miliardi di euro, in crescita del 37 per cento nel 2021 anno su anno. L’Italia si conferma anche nel 2021 il primo il mercato di destinazione dell’export della Libia con una quota di mercato del 21,20 per cento davanti a Germania (11,47 per cento), Spagna (11,03 per cento), e Cina (11,49 per cento).

Latest News