0.7 C
Milano
giovedì, Gennaio 27, 2022

Inflazione, un dibattito via tweet tra Musk, Cathie Wood e il ceo di Twitter

La ceo di Ark Invest, Cathie Wood, ha respinto l’affermazione del ceo di Twitter Jack Dorsey secondo cui l’iperinflazione “accadrà presto negli Stati Uniti, e quindi nel mondo”.

Secondo quanto riportato da Fx Business, Wood avrebbe twittato che “Nel 2008-09, quando la Fed ha avviato il quantitative easing, ho pensato che l’inflazione sarebbe decollata. Mi sbagliavo. Invece, la velocità – il tasso con cui il denaro gira all’anno – è diminuito, togliendo la sua puntura inflazionistica. La velocità sta ancora diminuendo”.

In un lungo thread su Twitter, sostiene che gli aumenti dei prezzi che incidono sui consumatori dovrebbero diminuire dopo le festività natalizie a causa di tre fonti di deflazione.

Secondo Wood, la prima fonte è “l’innovazione tecnologicamente abilitata” come l’intelligenza artificiale. Nota che i costi di formazione dell’intelligenza artificiale stanno scendendo dal 40% al 70% a un tasso annuo, che ha definito “una forza deflazionistica da record”. “Quando i costi ei prezzi diminuiscono, seguono la velocità e la disinflazione, se non la deflazione”, ha aggiunto. “Se i consumatori e le imprese credono che i prezzi diminuiranno in futuro, aspetteranno di acquistare beni e servizi, riducendo la velocità del denaro”.

La seconda fonte, afferma Wood, è la “distruzione creativa” come risultato di un’innovazione dirompente. “Dalla crisi tecnologica e delle telecomunicazioni e dalla crisi finanziaria globale nel 2008-09, molte aziende si sono rivolte ad azionisti orientati al breve termine che vogliono profitti/dividendi ora”, spiega. “Hanno sfruttato i loro bilanci per pagare dividendi e riacquistare azioni, ‘fabbricando’ utili per azione. Non hanno investito abbastanza in innovazione e probabilmente saranno costretti a onorare i loro debiti vendendo beni sempre più obsoleti a prezzi scontati: deflazione”.

L’ultima fonte citata da Wood è l’eccesso di ordini e lo stoccaggio di merci che si sono verificati a causa della pandemia di COVID-19 e dei colli di bottiglia della catena di approvvigionamento.

Il numero uno di Tesla, Elon Musk, ha risposto al thread di Wood, scrivendo “Non so sul lungo termine, ma a breve termine stiamo assistendo a una forte pressione inflazionistica”. Sebbene Dorsey non abbia rilasciato una risposta formale, ha ritwittato il tweet di Musk. Wood ha risposto al tweet di Musk scrivendo che, mentre è aperta al dialogo, crede che “le potenti e convergenti forze deflazionistiche associate all’intelligenza artificiale, allo stoccaggio di energia (EV!), alla robotica, al sequenziamento genomico e alla tecnologia blockchain piegheranno la curva.”

Latest News

Web TV