21.3 C
Milano
sabato 28 Maggio 2022

Guerra e tassi, emissioni bond mondiali -4,9% nel 2022

Milano – Quest’anno dovrebbe registrarsi una contrazione del 4,9% delle emissioni obbligazionarie a livello globale “in un contesto di politiche monetarie in rapido inasprimento e di crescenti incertezze legate al conflitto in Ucraina”. Lo afferma un report di S&P Global Ratings.

Il primo trimestre del 2022 “è stato caratterizzato da una maggiore volatilità sui mercati, date le crescenti aspettative di un rialzo dei tassi da parte della Federal Reserve e le incognite del conflitto tra Russia e Ucraina”, sottolineano gli analisti di S&P, che con il continuo aumento dei tassi prevedono appunto che le emissioni di bond a livello globale quest’anno si contraggano del 4,9% rispetto al 2021, “con rischi al ribasso legati a un contesto di maggiore incertezza”.

“Il rischio principale per tali previsioni resta la possibilità che la Fed risponda in modo troppo aggressivo all’inflazione destabilizzando mercati, portando a bruschi rialzi dei tassi d’interesse, a un ‘market freeze’ o a un calo dell’attività economica e dei profitti”, aggiunge il report.

Latest News