13.8 C
Milano
giovedì, Ottobre 21, 2021

Goldman Sachs taglia previsioni per la crescita economica USA nel 2021 e nel 2022

Goldman Sachs ha tagliato il suo obiettivo di crescita economica degli Stati Uniti al 5,6% per il 2021 e al 4% per il 2022 a causa di un previsto calo del sostegno fiscale fino alla fine del prossimo anno e una ripresa più ritardata della spesa dei consumatori rispetto a quanto previsto in precedenza.

L’azienda si aspettava in precedenza una crescita del prodotto interno lordo (PIL) del 5,7% nel 2021 e una crescita del 4,4% nel 2022, secondo una ricerca pubblicata domenica da autori tra cui il capo economista Jan Hatzius. Hanno indicato un “trascinamento della situazione di emergenza pandemica più duraturo sui servizi ai consumatori sensibili ai virus”, nonché l’aspettativa che la fornitura di semiconduttori probabilmente non migliorerà fino alla prima metà del 2022, ritardando il rifornimento delle scorte fino al prossimo anno.

E oltre al trascinamento della situazione emergenziale a breve termine, Goldman Sachs si aspetta anche che la spesa per alcuni servizi e beni non durevoli rimanga costantemente al di sotto delle tendenze pre-pandemia, specialmente “se il passaggio al lavoro a distanza si tradurrà in una spesa complessiva inferiore per alcuni lavoratori”.

Su base trimestrale, Goldman ha ridotto le stime del PIL del quarto trimestre 2021 e del primo trimestre 2022 al 4,5% dal 5% e ha ridotto la stima del secondo trimestre 2022 al 4% dal 4,5%, riducendo al contempo la stima del terzo trimestre al 3% dal 3,5%.

Tuttavia, ha aumentato la stima del quarto trimestre 2022 all’1,75% dall’1,5%.

Latest News

Web TV