13.8 C
Milano
giovedì, Ottobre 21, 2021

Germania, tagliate stime del Pil 2021 a 2,5% da 3,3%

L’istituto economico tedesco Ifo oggi ha dichiarato di aver tagliato le sue previsioni di crescita per l’economia tedesca per quest’anno a causa delle interruzioni della catena di approvvigionamento e la scarsità di beni intermedi che stanno rallentando la ripresa dalla pandemia di COVID-19.

L’istituto Ifo ora vede il prodotto interno lordo (PIL) della Germania crescere del 2,5% per il 2021, in calo dello 0,8% rispetto alla previsione precedente (3,3%), e del 5,1% l’anno prossimo, in aumento dello 0,8%.

“La forte ripresa dalla crisi del coronavirus, originariamente prevista per l’estate, è ulteriormente rinviata”, ha affermato il capo economista Ifo Timo Wollmershaeuser. “La produzione industriale si sta attualmente riducendo a causa dei colli di bottiglia nella fornitura di importanti beni intermedi. Allo stesso tempo, i fornitori di servizi si stanno riprendendo fortemente dalla crisi del coronavirus”, ha aggiunto Wollmershaeuser.

Secondo quanto riportato da Reuters, l’associazione tedesca delle banche del settore privato (BdB) avrebbe fornito una prospettiva più ottimistica per la crescita nel 2021, con una crescita del PIL del 3,3% quest’anno e del 4,6% l’anno prossimo.

“I maggiori rischi che causano incertezza per le prospettive sono l’aumento del numero di infezioni da coronavirus e significativi colli di bottiglia nelle consegne e nella produzione che stanno colpendo in particolare l’industria tedesca”, ha affermato il BdB. Allo stesso tempo, si prevede che la forte domanda dall’estero e il robusto consumo privato interno guidino la ripresa quest’anno e il prossimo. “Prevediamo che il consumo privato aumenterà del 7% nel 2022. Sarebbe di gran lunga il boom più forte dalla riunificazione”, ha affermato l’amministratore delegato di BdB Christian Ossig. Il problema del “risparmio obbligatorio” causato dalle restrizioni del coronavirus sembra essere un ricordo del passato, con gli effetti di recupero che continueranno anche nel prossimo anno, ha aggiunto Ossig.

Latest News

Web TV