26.2 C
Milano
domenica 22 Maggio 2022

Gas all’Europa, spunta il viadotto norvegese

Oslo – L’Europa ha bisogno di maggiori forniture di gas naturale dalla Norvegia. Lo ha affermato oggi l’amministratore delegato di Equinor, Anders Opedal, in un’intervista con l’emittente pubblica norvegese “Nrk”. “L’invasione dell’Ucraina rappresenta un momento oscuro per l’Europa e il nostro pensiero va a tutti coloro che soffrono per le conseguenze della guerra”, ha detto Opedal, rilevando come la priorità di Equinor sia garantire consegne affidabili e sicure per alleviare la crisi energetica in Europa. La compagnia statale norvegese ha registrato profitti record per il terzo trimestre esecutivo.

L’utile operativo rettificato prima delle tasse si è attestato a 18 miliardi di dollari nel primo trimestre del 2022, complice anche l’aumento del prezzo del petrolio. “Ci sono due ragioni principali per il risultato. Da una parte i prezzi elevati di petrolio, gas ed elettricità. Allo stesso tempo, abbiamo concluso ottime operazioni”, ha detto Opedal. La società norvegese ha deciso di ritirarsi dalla Russia il 28 febbraio di quest’anno, a pochi giorni dall’inizio dell’invasione dell’Ucraina. “Abbiamo considerato la situazione insostenibile e abbiamo deciso rapidamente di interrompere i nuovi investimenti nel paese e di avviare il processo di ritiro dalle joint venture russe di Equinor”.

Latest News