3.5 C
Milano
lunedì, Dicembre 6, 2021

Fed, secondo Goldman Sachs tapering più rapido da gennaio

La Federal Reserve degli Stati Uniti probabilmente raddoppierà il ritmo di riduzione dei suoi acquisti mensili di obbligazioni da gennaio a $ 30 miliardi e ridurrà il suo schema di acquisto di obbligazioni dell’era della pandemia entro la metà di marzo. Così si sono espressi gli strateghi di Goldman Sachs in una nota diffusa oggi.

“La maggiore apertura all’accelerazione del ritmo della riduzione probabilmente riflette sia un’inflazione leggermente superiore al previsto negli ultimi due mesi sia un maggiore conforto tra i funzionari della Fed che un ritmo più rapido non sconvolgerebbe i mercati finanziari”, hanno detto gli analisti guidati da Jan Hatzius.

Nonostante il calendario del tapering accelerato, Goldman prevede che la Fed inizi ad aumentare i tassi di interesse solo da giugno per un totale di tre volte nel 2022. La banca d’investimento statunitense è una delle numerose banche che hanno recentemente aumentato a tre le aspettative di aumento dei tassi di interesse per il 2022. I verbali della riunione politica della banca centrale del 2-3 novembre hanno mostrato che vari responsabili politici hanno affermato che sarebbero stati aperti ad accelerare il tapering del loro programma di acquisto di obbligazioni se l’inflazione fosse stata elevata e si sarebbero mossi più velocemente per aumentare i tassi.

L’inflazione a ottobre è aumentata al ritmo annuale più veloce in 31 anni, testando l’ipotesi di lavoro della Fed per la maggior parte dell’anno secondo cui l’esplosione indotta dalla pandemia sarebbe stata temporanea poiché i colli di bottiglia dell’offerta si sarebbero allentati e la domanda sarebbe passata dai beni ai servizi.

Latest News

Web TV