30.9 C
Milano
lunedì 8 Agosto 2022

Euronext Growth: 180 quotate, 10 mld di capitalizzazione, ricavi +55%. Tutti i numeri dell’Osservatorio

Milano – IR Top Consulting, boutique finanziaria specializzata sui Capital Markets e nell’Advisory per la quotazione, IPO Partner di Borsa Italiana, ha presentato oggi a Palazzo Mezzanotte la IX edizione dell’Osservatorio Euronext Growth Milan, il centro di analisi e ricerca finanziaria curato dall’Ufficio Studi interno. Anna Lambiase, CEO di IR Top Consulting: “Le analisi del nostro Osservatorio Euronext Growth Milan evidenziano bilanci 2021 positivi con società che hanno registrato una crescita media di fatturato pari a +55% e di dipendenti pari a +31%. Le 254 aziende quotate dal 2009 hanno raccolto capitali complessivi per 5,6 miliardi di euro. Oggi EGM rappresenta uno spaccato importante dell’economia nazionale: 180 società, una capitalizzazione di 10,4 miliardi di euro, un giro d’affari di 6,9 miliardi di euro e oltre 28mila dipendenti in settori diversificati, dal Tech all’industria, ai servizi, all’healthcare. Di rilievo il contributo dato da EGM al mercato principale, con 21 società che hanno realizzato il translisting e che oggi rappresentano su EXM una capitalizzazione pari a 7,9 miliardi di euro. L’outlook 2022 del nostro Osservatorio EGM – ha aggiunto – è di 200 società quotate per una capitalizzazione complessiva di 13 miliardi di euro.

“L’esito della consultazione del MEF sul “Libro Verde” evidenzia l’esigenza di rendere più competitivo e appetibile il mercato italiano facilitando l’accesso alla quotazione, semplificando le regole di accesso ai sistemi multilaterali di negoziazione e intervenendo su alcuni aspetti di diritto societario. Dal confronto internazionale si evidenzia ancora un importante gap tra il mercato EGM e l’Euronext Growth Paris pari a -36% in termini di Emittenti e -45% in termini di capitalizzazione e nel confronto con AIM UK pari a -79% in termini di Emittenti e -92% in termini di capitalizzazione. L’Osservatorio EGM intende presentare al MISE la richiesta di legare in maniera strutturale il credito d’imposta (CDI) ai costi di IPO, incentivo che ha rappresentato una notevole spinta alla crescita del mercato, con l’obiettivo di far raggiungere a EGM una dimensione in linea con quella delle principali Borse estere. È auspicabile che la misura diventi permanente a partire dalla Finanziaria 2023 e che l’importo del CDI venga ristabilito in 500 mila euro, maggiormente in linea con gli attuali costi di IPO. Sulla base delle quotazioni su EGM del quadriennio 2018-2021 che hanno visto una media di N.24 PMI annue, stimiamo una nuova misura complessiva non inferiore a 12 Milioni di Euro. La quotazione in Borsa è una leva di competitività per le PMI e genera crescita occupazionale e, come recentemente affermato Stéphane Boujnah, CEO di Euronext, è necessario ridurre la complessità per chi vuole accedere ai mercati e avvicinare gli imprenditori alla Borsa.”

Giulio Centemero, Capogruppo Commissione Finanze Camera dei Deputati: “Questo è un appuntamento da non perdere perché ci mostra i dati delle PMI più lungimiranti del Paese. Azzarderei quasi uno spaccato del futuro da cui costruire anche la visione del Paese. Dobbiamo partire da queste realtà d’impresa anche per le attività di divulgazione e di educazione nei diversi settori, in modo che le istituzioni non si isolino in iperurani autoreferenziali.” Gianmarco Zanetti, Direttore Generale di Euromobiliare Advisory SIM S.p.A.: “Essere presenti oggi all’Osservatorio Euronext Growth Milan 2022 con l’intervento “La selezione delle aziende quotate tramite criteri extrafinanziari nell’asset&wealth management” conferma il costante sviluppo che Euromobiliare Advisory SIM pone nell’ambito della strutturazione di un processo di investimento che integri i criteri di sostenibilità con quelli più classici finanziari. Per valorizzare le scelte, la gestione dei rischi di sostenibilità e la definizione del nostro scoring ESG proprietario, ci siamo avvalsi certamente delle nostre competenze interne strutturate in questi anni, ma anche di riconosciuti data provider internazionali e di collaborazioni in ambito ESG, tra cui IR TOP Consulting e V-Finance, indispensabili per poter compiere scelte informate, consapevoli e coerenti in ambiti che vedranno continui sviluppi. Grazie a IR Top Consulting ed Anna Lambiase per la bella opportunità.”

Latest News