5 C
Milano
lunedì 30 Gennaio 2023

Eni lancia bond da 1 miliardo per pubblico in Italia

Milano – Eni avvia da oggi, 16 gennaio 2023, dell’offerta a partire dal delle prime obbligazioni destinate al pubblico in Italia collegate ai propri obiettivi di sostenibilità (Obbligazioni Eni Sustainability-linked 2023/2028). Le Obbligazioni avranno durata 5 anni per un valore complessivo di 1 miliardo di euro. Tale importo potrà essere aumentato sino a 2 miliardi di euro in caso di eccesso di domanda. Consob ha approvato la settimana scorsa il prospetto informativo relativo all’offerta pubblica di sottoscrizione e ammissione a quotazione sul MOT delle Obbligazioni Eni Sustainability-linked 2023/2028. Le Obbligazioni, che saranno immesse nel sistema di gestione accentrata presso Euronext Securities Milan (Monte Titoli) in regime di dematerializzazione, sono state ammesse da Borsa Italiana a quotazione sul MOT, presso cui l’investitore potrà, successivamente all’emissione, negoziare le proprie Obbligazioni.

Il lotto minimo sottoscrivibile è di 2.000 euro (pari a 2 Obbligazioni), con possibili incrementi pari ad almeno 1 Obbligazione, per un valore nominale pari a 1.000 euro ciascuna. Tasso fisso non inferiore al 4,3%, nessuna spesa né commissione di sottoscrizione. L’operazione è stata deliberata dal Consiglio di Amministrazione di Eni del 27 ottobre 2022 e le Obbligazioni perseguono l’obiettivo di finanziare eventuali futuri fabbisogni, di mantenere una struttura finanziaria equilibrata e diversificare ulteriormente le fonti finanziarie. Nell’ambito dell’Offerta, è stata richiesta a Moody’s, S&P e Fitch l’assegnazione di rating in relazione alle Obbligazioni.

Claudio Descalzi, Amministratore delegato di Eni, ha commentato: “Eni è oggi una società estremamente robusta dal punto di vista finanziario e industriale, con un modello di crescita volto a valorizzare al meglio i business legati alla transizione energetica e quelli tradizionali che ne alimentano il successo, anch’essi soggetti al progressivo abbattimento delle emissioni e che continuano a garantire la sicurezza degli approvvigionamenti. Con questa consapevolezza vogliamo offrire al pubblico italiano uno strumento di risparmio solido, che possa renderlo partecipe del nostro cammino verso un’energia completamente decarbonizzata, tecnologicamente avanzata e diversificata, e dell’ulteriore consolidamento della nostra capacità determinante di garantire la sicurezza energetica al Paese”.

Latest News